Lombardia

Ema, Maroni: “Sono un po’ inc… per tutta questa vicenda”

ROMA – “Devo dire che sono un po’ incazzato per tutta questa vicenda.Noi abbiamo messo a disposizione il Pirellone perche’ era gia’ pronto. Quando la sede Ema e’ stata assegnata ad Amsterdam e’ stato fatto con la monetina ed e’ stata preferita a Milano, senza un esame attento ma tirando a sorte“. Lo ha detto il governatore della Lombardia Roberto Maroni, intervistato stamattina a Non Stop News, il programma di informazione condotto da Fulvio Giuliani, Pierluigi Diaco e Giusi Legrenzi in onda su Rtl 102.5. Poi ha aggiunto: “Noi abbiamo fatto ricorso a Commissione e Parlamento Ue. Io non confido che la Corte di Giustizia ci dia ragione, e c’e’ bisogno di azione forte del governo italiano sull’ Ue. Mi auguro che Gentiloni si faccia sentire a Bruxelles. Ora e’ necessario che Governo Italiano e Parlamento Ue esaminino con attenzione la vicenda: Amsterdam non ce la fa con i tempi? Allora diamo a Milano la possibilita’ di prendere la sede Ema, perche’ e’ la seconda classificata”. 

12 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»