Emilia Romagna

Bologna, vigile aggredito in pieno centro

Vigili sotto i portici a Bologna

Vigili sotto i portici a Bologna

BOLOGNA – Ancora una aggressione ai danni di agenti di Polizia municipale di Bologna. Stavolta è successo nella centralissima via Indipendenza. Dopo aver denunciato lo scarso interesse dei politici per il lavoro degli agenti comunali in chiave sicurezza, i sindacati tornano a evidenziare che ‘fischietti’ in servizio vengono presi di mira spesso e facilmente.

C’era stata l’aggressione in zona stazione da parte di una passeggera di Tper senza biglietto e ora l’ultimo caso risale a quattro giorni fa: due agenti avevano notato un venditore ambulante in via Indipendenza e mentre si avvicinavano l’uomo ha lanciato “contro di loro la sigaretta accesa, iniziando ad insultarli pesantemente. Alla richiesta dei documenti continuava ad offendere ed insultare, nonostante i tentativi degli agenti di calmarlo”, riferiscono i delegati di delegati di Cgil-Cisl-Uil, Sgb e Sulpl della Polizia municipale.

Durante la verbalizzazione del sequestro della merce, il venditore abusivo è passato “alle vie di fatto, colpendo uno degli agenti con un pugno e poi con la sua bicicletta (l’agente verrà refertato con 12 giorni di prognosi)”. Per cui è stato poi arrestato e denunciato per rifiuto delle generalità, violenza, resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni. I sindacati “nell’esprimere ancora una volta la loro solidarietà verso il collega ferito, chiedono che la politica locale riconosca finalmente i meriti ed i sacrifici sopportati dalla Polizia municipale e che si faccia portavoce presso il Governo per il riconoscimento del ruolo che essa ha di fatto assunto nel campo della sicurezza urbana”.

12 febbraio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»