AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Articoli

Hotel Nazionale, questa sera su SmRtv si parla di sicurezza e terrorismo

SAN MARINO – Sicurezza e paura del terrorismo al centro della puntata in onda questa sera di “Hotel Nazionale – le stanze della politica”, format di approfondimento trasmesso ogni giovedì alle 22.20 su San Marino Rtv. Ospiti della nuova puntata di Sergio Barducci sono Andrea Causin di Area Popolare, Presidente della Commissione per le Periferie; Edmondo Cirielli di Fratelli d’Italia, membro della Commissione Affari Esteri; Luigi Lacquaniti del Pd e Sergio Divina della Lega Nord, entrambi membri delle Commissioni Difesa rispettivamente alla Camera e al Senato. “Non possiamo escludere ad oggi che in Italia il terrorismo- esordisce Causin all’indomani dell’audizione del capo della Polizia Gabrielli- abbia terreni di cultura su cui impiantare radici, soprattutto nelle grandi periferie dove è più probabile che avvengano i reclutamenti. In ultima analisi “mai farci sopraffare dalla paura, ma occorre investire in sicurezza”.

Cirielli sollecita il blocco dei flussi in entrata, la certezza della pena per chi delinque e rimpatrio immediato. Pugno di ferro anche sul web: “Approfittiamo- suggerisce- della Rete per individuare persone che sono pericolose”. Per il senatore Divina, la miglior risposta all’insicurezza “è un’idea di Stato con le idee chiare”. Al contrario, “ora c’è un eccessivo lassismo e propensione a piegare i nostri costumi”. In conclusione, per il leghista “il segnale di mondialismo che dà il Governo non è rassicurante”. Diversamente, Lacquaniti spinge sul tasto dell’integrazione: “Non possiamo alzare muri– osserva- il nostro problema è semmai l’Europa, il trattato di Dublino va superato con una più equa distribuzione di flussi fra gli Stati”. Infine, l’auspicio che il piano sicurezza del Ministro Minniti incentivi l’accoglienza “garantendo maggior tutela ai cittadini”.

12 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988