Esplosione distributore Rieti, folla commossa ai funerali delle vittime

Oggi i funerali delle due vittime dell’incendio scoppiato in un distributore sulla via Salaria a Borgo Quinzio, in provincia di Rieti.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una città che si ferma. E poi una sirena, quella dei Vigili del fuoco, che accompagna il feretro di Stefano Colasanti, partito dal Comando dei Vigili per arrivare nella Cattedrale dove è stato raggiunto da quello di Andrea Maggi. Si sono celebrati oggi i funerali delle due vittime dell’incendio scoppiato in un distributore sulla via Salaria a Borgo Quinzio, nel comune di Fara in Sabina, in provincia di Rieti. 

Una folla commossa, tantissimi i pompieri che hanno preso parte in rigorosa divisa, ha scortato il feretro di Colasanti ed ha gremito la cattedrale per ascoltare l’omelia del vescovo Domenico Pompili. “Stefano e Andrea sono qui in silenzio a gridarci questa verità spesso censurata- ha detto- Entrambi erano immersi nella loro quotidianità: Stefano andava a Monterotondo fuori servizio e Andrea era a casa. Quando all’improvviso sono stati richiamati dal fuoco di gas sulla Salaria. Sono stati attratti, risucchiati e, quindi, scomparsi. Il tutto nel breve volgere di qualche minuto. La vita è fragile ed imprevedibile, sottoposta a continui test di sopravvivenza, anche se ce n’è sempre uno che non si supera”

Per il vescovo “proprio l’imprevedibilità fa la vita drammaticamente preziosa, al punto da non poterne sprecare alcun istante. Come Stefano che invece di tirar dritto si è fermato. Essendo, per altro, ben consapevole del rischio, anzi affrontandolo apertamente, pur di aiutare altri con la sua voce che gridava di scappare altrove. Anche Andrea si è mosso per andare da un suo amico, il cui luogo di lavoro era in fiamme. Anche lui poteva starsene tranquillo, a debita distanza, e invece si è ritrovato in mezzo al fuoco”.

Così, ha concluso, “crediamo che Stefano ed Andrea non sono perduti, ma che proprio l’amore per gli altri di cui hanno dato prova, ha raggiunto e avvolto loro per primi”. In chiesa presenti il sindaco di Rieti Antonio Cicchetti e quello di Fara Sabina, David Basilicata, il prefetto Giuseppina Reggiani e il questore Antonio Mannoni. Oltre a loro anche la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni il sottosegretario all’Interno con delega ai Vigili del Fuoco Stefano Candiani. Oltre a loro, i rappresentanti della Regione, l’assessore al Lavoro Claudio Di Berardino e il presidente della commissione Ricostruzione Sergio Pirozzi.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»