Gentiloni, Meloni: "Non cambia nulla, è prestanome Renzi" - DIRE.it

Politica

Gentiloni, Meloni: “Non cambia nulla, è prestanome Renzi”

meloni_giorgia
ROMA – “Con la nomina di Gentiloni ‘tutto cambia perchè nulla cambi‘: Renzi mette a palazzo Chigi il suo prestanome. Questa è una responsabilità che il Partito democratico, che in Parlamento ha la maggioranza, si sta assumendo di fronte agli italiani che il 4 dicembre hanno chiaramente detto di non voler andare avanti con le politiche di questo governo”. Lo dice Giorgia Meloni, presidente di Fdi, ospite di SkyTg24, dove aggiunge: “Se avessi potuto chiedere a Matterella un governo a termine lo avrei fatto direttamente ma il tema non è istituzionale: è politico. Per Fratelli d’Italia Gentiloni dovrebbe informare il presidente della Repubblica che accetta l’incarico per il tempo necessario per approvare una legge elettorale, poi venire in aula e all’atto della fiducia dire entro quando intende portare i cittadini a votare, ovvero a marzo. E se questo non dovesse accadere scenderemo in piazza: per il 22 gennaio, ovvero a poche ore dalla sentenza della Consulta sull’italicum, Fratelli d’Italia chiamerà alla mobilitazione gli italiani per riprendersi la propria sovranità”.

Poi, prosegue: “Fdi ha immaginato una proposta di modifica dell’italicum che prevede anche elezioni primarie per legge. Ho sentito Berlusconi dichiarare in più di una occasione che in assenza di una legge le primarie rischiano di prestarsi a un esercizio non serio e condivido. Su questo tema mi pare si possa trovare una convergenza e sarebbe un bel segnale se una delle proposte qualificanti del centrodestra per la modifica della legge elettorale fosse proprio quella di normare le primarie: questo ci porterebbe tranquillamente anche a celebrarle nel campo del centrodestra e riorganizzare questo fronte”.

LEGGI ANCHE:

Gentiloni incaricato: ‘No’ delle opposizioni, il quadro sarà quello del Governo Renzi

Governo, Gentiloni accelera. Al via le consultazioni, ipotesi Alfano alla Farnesina

Governo, Di Maio: “Gentiloni è prestanome di Renzi, italiani presi in giro”

11 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»