Virginia Raggi: “Sono sempre stata convinta che mi avrebbero assolto”

Virginia Raggi, Sindaca di Roma, intervistata dal Messaggero il giorno dopo la sentenza di assoluzione nel processo per falso

Condividi l’articolo:

ROMA – “Sono sempre stata convinta che mi avrebbero assolta e ho agito nell’esclusivo interesse della mia città. E questa convinzione mi ha spinto ad andare avanti con la serenità di chi sa di aver fatto tutto correttamente. La sentenza lo ha confermato e spazza via due anni di fango politico”. Virginia Raggi, Sindaca di Roma, lo dice al Messaggero.

LEGGI ANCHE: Processo Raggi, sindaca assolta perchè “il fatto non costituisce reato”

“Sono stata assolta perché i giudici hanno riconosciuto che ho sempre e soltanto lavorato per il bene della mia città. Siamo a metà mandato, raccogliamo i frutti del lavoro di questi due anni e mezzo”, dice Raggi.

Certo, qualcosa non è andata per il verso giusto, ma “solo chi non fa, non sbaglia- valuta la sindaca- Non è passato giorno in questi due anni e mezzo che non abbia dato tutta me stessa per la mia città. Ho capito che un buon amministratore deve armarsi di pazienza e caparbietà per superare ostacoli imprevisti. Darò ancora di più”.

Ciò detto, “credo che i media si parlino addosso, ormai discutono più di se stessi che dei problemi che riguardano i cittadini- dice Raggi- Io giudico le persone, non le categorie. Ci sono tanti giornalisti che fanno bene il proprio lavoro, poi c’è chi se ne approfitta per fare politica”.

Infine, conclude la Sindaca, dopo la sentenza di primo grdo di ieri “Salvini mi ha mandato un sms, pure Renzi mi ha chiamato”.

“VERIFICA PROGRAMMA, SE NON SI FA SI FA CEDE IL POSTO”

Dopo la sentenza di primo grado di ieri, ci sarà un rimpasto nella Giunta comunale di Roma Capitale? “Faremo una verifica sul programma. E il programma si fa o si cede il posto”. Virginia Raggi, Sindaca di Roma, lo dice al Messaggero.

Nella ‘macchina del Campidoglio’ ci sarà “l’innesto di nuove professionalità- dice Raggi- Presto arriveranno nuovi professionisti che stiamo selezionando con una procedura pubblica. Dirigenti esterni per inserire nuova linfa in una struttura ferita dalle inchieste, paralizzata dalla paura di sbagliare e prendersi responsabilità”.

RIVEDERE CODICE APPALTI, PRESTO NOVITA’ DA GOVERNO

“Credo che sia necessario rivedere il Codice degli appalti” nel senso “della semplificazione e non della diminuzione delle garanzie. Ne ho parlato con il governo, penso che presto ci saranno novità. Sarebbe una svolta, non solo per Roma”. Virginia Raggi, Sindaca di Roma, lo dice al Messaggero.

Leggi anche:

11 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»