Aborto, affondo di papa Francesco: "Come affittare un sicario per risolvere un problema"

Politica

Papa Francesco tuona contro l’aborto, la ministra Grillo: “La legge non si cambia”

ROMA – Ieri  in udienza generale in piazza San Pietro Papa Francesco ha espresso una posizione netta riguardo l’aborto dichiarando che questo tipo di azione equivale ad “assumere un sicario per risolvere un problema”. Al riguardo si è espressa anche la ministra Giulia Grillo per la quale la legge sull’aborto c’è e il governo non ha intenzione di cambiarla.

LA DICHIARAZIONE DEL PAPA IN PIAZZA SAN PIETRO

“Un approccio contraddittorio consente anche la soppressione della vita umana nel grembo materno in nome della salvaguardia di altri diritti. Ma come può essere terapeutico, civile, o semplicemente umano un atto che sopprime la vita innocente e inerme nel suo sbocciare?“. Queste le parole del Pontefice in Piazza San Pietro.

E aggiunge: “Io vi domando: è giusto fare fuori una vita umana per risolvere un problema? E’ giusto o no? E’ giusto affittare un sicario per risolvere un problema? Non si può, non è giusto fare fuori un essere umano benché piccolo per risolvere un problema. E’ come affittare un sicario per risolvere un problema”.

“Da dove viene tutto ciò? La violenza e il rifiuto della vita nascono in fondo dalla paura- insiste il papa-. L’accoglienza dell’altro, infatti, è una sfida all’individualismo. Pensiamo, ad esempio, a quando si scopre che una vita nascente è portatrice di disabilità, anche grave. I genitori, in questi casi drammatici, hanno bisogno di vera vicinanza, di vera solidarietà, per affrontare la realtà superando le comprensibili paure. Invece spesso ricevono frettolosi consigli di interrompere la gravidanza. Cioè un modo dire” perchè “interrompere la gravidanza significa fare fuori uno, direttamente. Un bimbo malato è come ogni bisognoso della terra, come un anziano che necessita di assistenza, come tanti poveri che stentano a tirare avanti: colui, colei che si presenta come un problema, in realtà è un dono di Dio che può tirarmi fuori dall’egocentrismo e farmi crescere nell’amore. La vita vulnerabile ci indica la via di uscita, la via per salvarci da un’esistenza ripiegata su sé stessa e scoprire la gioia dell’amore”.

“Che cosa conduce l’uomo a rifiutare la vita? Sono gli idoli di questo mondo: il denaro, il potere, il successo. Questi sono parametri errati per valutare la vita. L’unica misura autentica della vita è l’amore, l’amore con cui Dio la ama”, aggiunge Bergoglio.

G. GRILLO: “NESSUNA MODIFICA ALLA LEGGE SULL’ABORTO”

“Nel nostro contratto di governo non ci sono temi che riguardano la revisione della legge sull’aborto. Poi ogni ministro, al di fuori del governo, puo’ avere le sue idee, ma non trovano applicazioni. Quindi tranquillizzo i cittadini: quello che non e’ scritto nel contratto di governo  non e’ oggetto di attivita’ legislativa ne’ parlamentare ne’ di governo”, dice il ministro Giulia Grillo, ospite di Skytg24.

11 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»