A Trieste scoperti cuccioli “clandestini” provenienti dalla Serbia

TRIESTE – Quattro cuccioli di cane di razza golden retriver sono stati scoperti e sequestrati dalla Polizia di Trieste, mentre viaggiavano su un furgone proveniente dalla Serbia. Lo rende noto un comunicato della Questura di Trieste, precisando che l’uomo alla guida, P.M., cittadino serbo, è stato multato per aver introdotto in Italia cani privi delle previste condizioni sanitarie, ovvero senza microchip e vaccinazione antirabbica.
A intercettare il mezzo, domenica pomeriggio, la Polizia stradale durante i controlli straordinari disposti per il periodo estivo. I quattro cuccioli erano tenuti in una gabbietta nel baule posteriore della vettura. Si trovano ora nel Polo zooantropologico della stazione di Prosecco, in attesa di essere accolti al canile di via Orsera per le successive cure.

(di Milos Malinic)

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

11 settembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»