Migranti, Farnesina: “Dall’Onu dichiarazioni ingiuste su Italia”

ROMA – “L’ Italia ritiene inappropriate, infondate e ingiuste le dichiarazioni dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet, relative a presunte inadempienze italiane in materia di rispetto dei diritti umani dei migranti”. Si legge in una nota diffusa dalla Farnesina in seguito alle affermazioni di ieri della ex presidente cilena, appena insediata a capo dell’agenzia Onu, che ha affermato di voler inviare in Italia una missione di monitoraggio sul razzismo.

“Da anni, l’Italia è impegnata in operazioni di soccorso e salvataggio di persone nel Mar Mediterraneo, cui hanno fatto e fanno seguito onerose e complesse politiche di prima accoglienza nel territorio nazionale- è la replica del ministero degli Esteri- L’Italia ha sollecitato le organizzazioni internazionali delle quali fa parte a condividere lo sforzo in uno spirito di equa e concreta solidarietà. Più volte, la tragedia delle migrazioni e il suo impatto in Europa è stata portata all’attenzione dell’Unione Europea, poiché pensiamo che dovrebbe attivarsi con ben più efficacia e reale condivisione di quanto abbia fatto sinora”.

“Abbiamo tentato di spingere le Agenzie specializzate delle Nazioni Unite – Unhcr, Oim innanzitutto – a intensificare la loro mobilitazione e a rendere più efficiente, sistematica e capillare la loro doverosa presenza e opera nei Paesi d’origine dei migranti, in quelli in Libia limitrofi, in quelli di transito e infine, in quelli dai quali i migranti arrivano in Europa” scrivono ancora dalla Farnesina: “L’Italia è pronta a confrontarsi sui reali risultati dell’azione Onu”.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

11 settembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»