AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Fiducia sul decreto Banche Venete, il M5s sventola salvadanai in Aula VIDEO

ROMA – “Non siamo al mercato”. Cosi’ il presidente di turno Simone Baldelli, nei confronti delle proteste dei 5 stelle mentre la ministra Anna Finocchiaro, annuncia in aula l’apposizione della fiducia sul dl banche Venete.

Nonostante i richiami della presidenza, dall’emiciclo si alza il coro ‘ladri, ladri’.

Nel corso della protesta, i deputati grillini hanno alzato numerosi salvadanai con dentro delle monetine.

Il video della protesta


“Non potete permettervi di dare dei ladri in questa aula”, dice Baldelli, che richiama anche alcuni deputati 5 stelle, Fico, Sibilia e Ruocco, tra gli altri, che impediscono il passaggio dei commessi in aula per rimuovere uno striscione esposto dai deputati grillini.

ARGENTIN: “COME SONO ENTRATI I SALVADANAI?”

“Il M5S ha tentato con un gesto teatrale, con cartelli e salvadanai, di impedire alla ministra Finocchiaro di mettere la fiducia sul decreto banche. Al grido di ‘ladri, ladri!’, dentro l’aula di Montecitorio, ancora una volta, i grillini si sono distinti per la loro maleducazione e incapacità di far politica in modo democratico. La cosa che mi colpisce di più, però, è come mai questi deputati del M5S riescano a portare dentro l’Aula così tanto materiale ‘scenico’. Eppure noi ‘onorevoli’, quando passiamo, varchiamo un metal detector e le nostre borse vengono controllata da appositi strumenti”. Lo dice in una nota la deputata del PD Ileana Argentin.

Com’è stato possibile- chiede la deputata- che nessuno abbia notato più di una trentina di salvadanai? E ancora: perché questi loro atteggiamenti di mancato rispetto nei confronti dell’Istituzione non vengono censurati e penalizzati? Chi mi conosce sa che non sono una giustizialista ma l’opposizione politica, per quanto aggressiva, deve comunque, a mio avviso, rimanere nei canoni della buona educazione. Infine, porgo tutta la mia solidarietà ai commessi dell’Aula- conclude Argentin- che ogni volta che il M5S protesta, quindi spesso, devono ‘combattere’ per riportare l’ordine”.

11 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram