L'appello di Raggi: "Aiutateci a non sporcare Roma" VIDEO - DIRE.it

Lazio

L’appello di Raggi: “Aiutateci a non sporcare Roma” VIDEO

ROMA  – Le idee sono due: fare un patto con i cittadini e sanzionare chi sporca, anche grazie all’aiuto di telecamere e controllori. Tenere pulita Roma è l’obiettivo. Lo spiega il sindaco Virginia Raggi, oggi a Tor Bella Monaca.

IL PATTO CON I CITTADINI

“Bisogna ristabilire un patto con i cittadini. Noi ci siamo e agiamo, ma loro ci devono aiutare. Devono conferire bene i rifiuti, non devono sporcare la città che è casa loro”. Lo ha detto sindaco di Roma, Virginia Raggi, a margine del sopralluogo a Tor Bella Monaca, dopo il video girato da alcuni bambini e diventato virale, in cui si vedono dei topi aggirarsi intorno ai cassonetti dell’immondizia.


“Io vivo in una periferia e non è questo che mi spaventa. Il problema è come viene tenuta– ha aggiunto Raggi- Qui è completamente degradata. Le amministrazioni sono state assenti, ora interverremo ma ci serve l’aiuto dei cittadini“.

TELECAMERE E CONTROLLORI CONTRO CHI SPORCA

“Oltre ad un eventuale aumento” delle sanzioni per chi sporca e non getta i rifiuti correttamente “è importante riuscire a rendere effettiva questa sanzione perché non importa a quanto ammonti la multa se poi non riesci a prendere il responsabile, come se non ci fosse. Stiamo valutando dei sistemi di videosorveglianza, stiamo valutando la possibilità di mettere in loco persone per monitorare, dei controllori“.


“Stiamo studiando. Mi permetto di non dire altro perché non abbiamo ancora definito con precisione, stiamo valutando molti elementi”, conclude Raggi.

11 luglio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»