Cinema America, successo di Garrone: sarà di nuovo ospite a Cervelletta

ROMA – Matteo Garrone tornerà anche le prossime domeniche a incontrare il pubblico de ‘Il Cinema in Piazza’ nella rassegna a lui dedicata dai ragazzi del Cinema America all’arena del Casale della Cervelletta. E’ lo stesso regista romano, in queste settimane presente nelle sale italiane con il suo ‘Dogman’, a confermare la propria presenza il 17 giugno per presentare ‘Ospiti’ e il 24 giugno per introdurre ‘Estate romana’. In un messaggio Whatsapp indirizzato a Valerio Carocci, presidente del Piccolo Cinema America, e in un post su Facebook, Garrone scrive: “Ciao Valerio, volevo ringraziarti per la bellissima serata… mi sono trovato così bene che verrò anche domenica prossima!”. Ieri sera, infatti, riporta una nota dell’Associazione Piccolo Cinema America, alla proiezione della sua opera prima ‘Terra di Mezzo’, il parco della Cervelletta, ai confini tra Tor Sapienza, Colli Aniene e Tor Cervara, è stato invaso da centinaia di persone che, affluendo da ogni sentiero e via d’accesso con tanto di sedie, tappeti e cuscini, hanno partecipato alla serata di cinema all’aperto. Garrone, durante l’incontro, ha dichiarato: “Vi ringrazio per quello che state facendo, mi sono emozionato a sapere che dei ragazzi volevano dedicarmi una retrospettiva completa. Che i miei film vengano visti sul grande schermo è alla base di tutto, non so se riuscirei a continuare a fare questo mestiere se un giorno i miei film venissero visti solo sul cellulare. Io credo che dovremmo avere delle sale cinematografiche con degli schermi sempre più grandi, per creare una differenza reale con la visione domestica”.

Stasera sarà invece Carlo Verdone a inaugurare l’arena al Porto Turistico di Roma a Ostia, che proseguirà fino all’8 settembre, con ‘Divorzio all’italiana’ nella serata omaggio a Pietro Germi. E mentre al liceo Kennedy di Trastevere verrà proiettato ‘Io ti salverò’ di Hitchcock, alla Cervelletta i The Pills presenteranno alcuni loro cortometraggi e a seguire il lungometraggio ‘E morì con un felafel in mano’ di Lowenstein. L’incontro sarà preceduto dalla proiezione di alcuni corti prodotti nell’ambito della attività formative della Scuola D’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté. “Sarà la prima notte di contemporaneità delle nostre tre arene- dichiara Valerio Carocci, presidente del Piccolo America- speriamo che, come ieri con Matteo Garrone alla Cervelletta e ‘Il dittatore dello stato delle Bananas’ di Woody Allen al Kennedy, queste platee possano essere piene, e colme della voglia di un’intera città di uscire di casa, incontrarsi, condividere e assieme amare il Cinema sul grande schermo”

Ti potrebbe interessare:

11 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»