Passaggio testimone al ministero. Grillo: Priorità nuovi fondi; Vola spesa per sanità privata: 7mln italiani indebitati per pagarsi cure - DIRE.it

TG-Sanità

Passaggio testimone al ministero. Grillo: Priorità nuovi fondi; Vola spesa per sanità privata: 7mln italiani indebitati per pagarsi cure

PASSAGGIO TESTIMONE AL MINISTERO. GRILLO: PRIORITÀ NUOVI FONDI, POI VACCINI

“Il mio primo obiettivo è lavorare in sinergia con il ministero dell’Economia per invertire la rotta sul finanziamento del servizio sanitario nazionale. È la mia più grande preoccupazione, ci teniamo molto a difendere la sanità pubblica”. Così il neo ministro della Salute, la pentastellata Giulia Grillo, che ha incontrato Beatrice Lorenzin per il passaggio di consegne di rito. Quanto alla questione più spinosa, quella che riguarda i vaccini, Grillo ha detto: “Ci atterremo a quello che in modo stringato c’è scritto nel contratto, che parla di non penalizzare i bambini non vaccinati. Questo tema lo affronteremo con tutto il governo, ma per ora parlarne è prematuro- ha infine concluso- e quando lo faremo vi comunicheremo modi e tempi”.

VOLA SPESA PER SANITÀ PRIVATA: 7MLN ITALIANI INDEBITATI PER PAGARSI CURE 

Gli italiani non hanno mai speso così tanto in cure e medicine. Si calcola infatti che il valore complessivo della spesa sanitaria privata arriverà a fine anno a 40 miliardi di euro, contro i 37,3 dello scorso anno. Nel periodo 2013-2017 è poi aumentata del 9,6% in termini reali, molto più dei consumi complessivi (+5,3%). Nell’ultimo anno, per pagare le spese per la salute, 7 milioni di italiani si sono quindi indebitati e 2,8 milioni hanno dovuto usare il ricavato della vendita di una casa o svincolare risparmi. A renderlo noto il rapporto Censis-Rbm Assicurazione Salute, presentato in occasione del ‘Welfare Day 2018’.

FUMO. ISS: IN CRESCITA FUMATORI E ALLARME MILLENNIAL, 1 SU 10 ‘ABITUALE’ 

Il fumo seduce ancora gli italiani: crescono infatti i consumatori ed è alto il numero di minori che fuma. Tra i millennial uno su dieci è consumatore abituale, quasi la metà ha fumato, ha provato a fumare o fuma ogni tanto. E tra quelli abituali, più della metà fa uso anche di cannabis. Non accenna a diminuire, poi, il numero totale dei fumatori che appare in leggero aumento. A renderlo noto i dati presentati dal Centro nazionale dipendenza e doping dell’Istituto superiore di Sanità. “È necessario potenziare sistemi di prevenzione primaria per scongiurare questa nuova linea di tendenza- ha commentato il presidente dell’Iss, Walter Ricciardi- che vede il consumo di tabacco anche tra i giovanissimi”.

SIP: NON DEMONIZZARE TV, MA NON PIÙ DI 2 ORE AL GIORNO 

Bambini e tv, un tema molto discusso tra i genitori. “Il piccolo schermo, però, non è da demonizzare- fa sapere Pietro Ferrara, della Società italiana di pediatria, a Congresso a Roma dal 12 al 16 giugno- perché le tecnologie e i mezzi elettronici servono per crescere, conoscere il mondo e aumentare la propria cultura”. Ma secondo Ferrara, l’eccesso è sempre sbagliato, e l’utilizzo dei mezzi elettronici è consigliato al massimo per 2 ore al giorno”…

MALATTIE PELLE. DOXAPHARMA: IL 57% CONTROLLA NEI OGNI ANNO 

Gli italiani conoscono le malattie della pelle, frequentano regolarmente il dermatologo e hanno una buona considerazione del loro specialista. Il 57%, inoltre, effettua il controllo dei nei almeno una volta l’anno. È quanto emerge da un’indagine condotta da Doxapharma, su un campione di circa 1.500 adulti distribuiti sul territorio nazionale. La ricerca fa sapere inoltre che il 70% degli intervistati conosce almeno una delle patologie dermatologiche più diffuse come la psoriasi, le dermatiti, l’orticaria e i tumori cutanei.

A ROMA CELEBRAZIONI 185ESIMO ANNIVERSARIO CORPO SANITARIO ESERCITO 

Due giuramenti: quello di Ippocrate e quello alla Patria. È quanto accomuna gli uomini e le donne in uniforme che, nell’aula Magna dell’Università Sapienza di Roma, hanno celebrato il 185esimo anniversario della costituzione del Corpo sanitario e veterinario dell’Esercito italiano, che quest’anno conferma e rafforza ulteriormente lo scambio con il mondo sanitario civile, sia in termini operativi sia didattici. Ad aprire la cerimonia, il Generale Antonio Battistini, Comandante di Sanità e Veterinaria.

11 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»