Friuli Venezia Giulia

Banda larga, 100km di fibra concessi ai privati in 16 comuni

banda ultra largaTRIESTE – Le fibre ottiche del programma regionale Ermes, relative al primo avviso di concessione agli operatori di telecomunicazioni, sono state consegnate ieri all’operatore concessionario. Si tratta delle dorsali che interessano l’asse Udine – Codroipo (comuni di Camino al Tagliamento, Codroipo, Bertiolo, Talmassons, Castions di Strada, Lestizza, Pozzuolo del Friuli). Lo comunica la Regione Friuli Venezia Giulia in una nota stampa. Seguirà a breve il rilascio delle fibre ottiche nell’altro lotto oggetto della concessione Valli del Natisone che comprende i comuni di Attimis, Faedis, Povoletto, Torreano, Cividale del Friuli, San Pietro al Natisone, Pulfero, Savogna, San Leonardo, per una lunghezza complessiva di 100 chilometri.

Dopo questa consegna l’operatore, a seguito di notifica all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom), potrà iniziare a erogare nel corso dell’estate i servizi a banda larga a prezzi di mercato a cittadini e imprese nei comuni interessati. Nei prossimi mesi si procederà al rilascio delle risorse anche agli altri due operatori concessionari nelle tratte di cui al primo avviso. Un risultato raggiunto con la conclusione della procedura per la concessione dei diritti d’uso su risorse della Rete pubblica regionale (Rpr) agli operatori privati di telecomunicazioni avviato ad agosto del 2014 e che ha visto la presentazione di cinque domande preliminari e altrettanti studi di fattibilità. In questo modo, sono stati ceduti ai privati i diritti d’uso su risorse della rete dorsale eccedenti il fabbisogno della pubblica amministrazione e nelle zone industriali.

Un secondo avviso agli operatori sulle tratte di dorsale Udine – Pordenone, Udine – Tarvisio e Medio Friuli e Distretto alimentare – Valli del Torre, per un totale di 180 chilometri in 30 comuni, è stato già pubblicato e sono in corso gli studi di fattibilità propedeutici alla sottoscrizione delle concessioni. È stato infine appena pubblicato il terzo avviso, per un totale di 400 chilometri in 60 comuni, che va ad interessare le infrastrutture realizzate con gli interventi Udine – Pordenone – Udine-Tarvisio, Travesio-Venzone, Carnia, Aree Montane e Pedemontane, Carnia-Tolmezzo, Piste Ciclabili, Tolmezzo-Villa Santina, Villa Santina – Forni di Sopra e Psr – Aree Rurali. Secondo Insiel, l’importante risultato raggiunto segna l’impegno da parte degli operatori privati ad erogare servizi di connettività a cittadini ed imprese, attraverso la rete pubblica regionale messa a disposizione dalla Regione Friuli Venezia Giulia e gestita dalla stessa Insiel, dando un contributo al superamento del digital divide.

11 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»