Maurizio Gardini nuovo presidente di Confcooperative

ROMA –  L’assemblea dei delegati delle 19.000 imprese di Confcooperative, tenutasi all’Auditorium di Roma la scorsa settimana in una sala gremita, ha eletto all’unanimità Maurizio Gardini alla presidenza dell’organizzazione.

La nuova squadra dei vicepresidenti è composta da: Marco Menni (vicario), Ugo Campagnaro, Claudia Fiaschi, Gaetano Mancini e Diego Schelfi.

Cambio anche alla segreteria generale, con la nomina di Marco Venturelli che, con quella di Fabiola Di Loreto alla direzione generale avvenuta in precedenza, completa il quadro del rinnovo cariche di Confcooperative.

Nata nel 1919, Confcooperative è considerata la principale organizzazione di rappresentanza, assistenza, tutela e vigilanza del movimento cooperativo italiano e delle imprese sociali. Vi aderiscono circa 20.000 cooperative, con oltre 3,2 milioni di soci e 550mila persone occupate.

Tante dunque le autorità politiche e non presenti all’Assemblea, fra cui il Ministro del Lavoro Poletti, il Ministro della Salute Lorenzin, il Ministro dell’Ambiente Galletti, il Ministro dell’Agricoltura Martina, il Ministro per le riforme costituzionali Boschi solo per citarne alcuni.

Maurizio Gardini è nato a Forlì nel 1959, svolge l’attività di imprenditore agricolo, essendo laureato in Scienze Agrarie e membro dell’Accademia Nazionale di Agricoltura di Bologna. È noto nell’ambiente come l’uomo che ha reso le cooperative italiane numero uno in Europa nel settore conserve ortofrutticole. Confermato all’unanimità alla Presidenza a cui era stato eletto nel gennaio 2013, per dare continuità all’ottimo lavoro svolto in questi anni.

Con la nomina in aprile di Fabiola Di Loreto da parte del consiglio di presidenza, confermata dal Consiglio nazionale, fu designata per la prima volta una donna alla direzione dell’organizzazione. Già capo del dipartimento organizzativo di Confcooperative dal 2013, è preposta alla cura dei rapporti con le circa 100 unioni territoriali e le 9 federazioni. Di Loreto, 51 anni, conosce bene il mondo della cooperazione, è stata per 18 anni alla direzione di Fedagri, una delle federazioni di punta di Confcooperative.

Marco Venturelli è nato a Faenza nel 1964 e dopo che si laurea all’Università di Bologna dapprima in Scienze Statistiche ed Economiche, quindi in Scienze Statistiche e Demografiche,si dedica poi presso l’Università di Modena a studi in Economia Aziendale. Nel 2006 dopo una lunga carriera nel mondo cooperativo diventa direttore generale della Confcooperative Emilia Romagna. Nel settembre 2013 lascia la direzione della Confcooperative Emilia Romagna, poiché chiamato all’incarico di Vice Segretario Generale della Confcooperative nazionale, assumendo la responsabilità del Dipartimento Politiche per lo Sviluppo.

Di Loreto-gardini-Venturelli

11 Mag 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»