VIDEO | Roma, contro i roghi tossici arriva l’esercito a Tor Sapienza

La Brigata Sassari in via Guglielmo Sansoni, a ridosso del campo nomadi di via Salviati
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
ROMA – Con l’arrivo dell’Esercito è iniziato questa mattina a Tor Sapienza, a Roma, l’impegno delle forze dell’ordine contro degrado e roghi tossici in via Guglielmo Sansoni, a ridosso del campo nomadi di via Salviati. Gli uomini della Brigata Sassari, così come disposto dalla Prefettura anche per altri campi rom, oltre ad agevolare la bonifica dell’area invasa dai rifiuti e già data alle fiamme nei giorni scorsi, monitoreranno l’area per impedire il fenomeno dei roghi tossici. Sul posto anche la Polizia locale di Roma Capitale.

ESERCITO A TOR SAPIENZA, RAGGI: FINITO INCUBO PER CITTADINI

Grazie all’arrivo dell’esercito “è finito l’incubo” per gli abitanti di Tor Sapienza, accerchiati per anni dai roghi tossici. Parola della sindaca di Roma, Virginia Raggi, che questa mattina si è recata all’esterno del campo nomadi di via Salviati, dove sono iniziate le operazioni di bonifica. La pulizia ha interessato in particolare via Sansoni, diventata nel tempo una grande discarica a cielo aperto. Qui la notte vengono accesi i fuochi, puntualmente ripresi dagli smartphone dei cittadini e fatti circolare sui social nella speranza di avere una risposta dalle istituzioni. Da oggi l’area è presidiata e pattugliata dalla Polizia di Roma Capitale e dalla Brigata Sassari.   “Sono iniziate questa mattina le operazioni di bonifica e recupero dell’area intorno al campo di via Salviati. Da oggi si affianca alla Polizia locale, al Comune, al Simu e all’Acea, anche la Brigata Sassari. Noi- ha sottolineato Raggi- avevamo chiesto già da due anni alla Prefettura di poter avere un supporto e un ausilio dell’Esercito. Devo ringraziare la Prefettura, il Viminale, il ministero della Difesa, l’Esercito e la Brigata Sassari che di fatto ci sta affiancando per fare vigilanza e presidio h24 per tutelare la zona. Siamo partiti con un’attività di bonifica preliminare dell’area dai rifiuti, anche via Sansoni sarà bonificata e sarà ripristinato l’impianto fognario che adesso è ostruito da metri di rifiuti. Sarà ripristinata anche la strada e la circolazione ricomincerà”.

PRESIDENTE MUNICIPIO V: VOGLIAMO RIPORTARE LEGALITÀ

“Siamo in piena attività, stiamo spostando i new jersey per poter fare un parcheggio dove è necessario mettere i furgoni (in uso agli ospiti del campo nomadi, ndr) e ispezionarli. Ispezione che verrà fatta dalla Polizia locale. Vogliamo dare un input importante a questa zona. I cittadini ci hanno fatto delle pressioni ma non servono perché siamo noi stessi a darci una pressione sotto questo aspetto. Vogliamo che questa zona sia veramente ripulita al più presto quindi ringrazio la Polizia locale, l’Ama che sta pulendo questa zona e vediamo se riusciamo a ripristinare la legalità che vogliamo in tutta l’area”. A dirlo è il presidente del V Municipio di Roma, Giovanni Boccuzzi, intervenuto in via Salviati dove questa mattina ha preso il via la bonifica dell’area attorno al campo nomadi e in particolare in via Sansoni, alla vigilia dell’avvio dei pattugliamenti h24 della Polizia locale e degli uomini dell’Esercito della Brigata Sassari.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»