Nuova data alle Terme di Caracalla per Ennio Morricone

I biglietti per le sei serate già annunciate erano infatti andati tutti esauriti già nei primi giorni di vendita
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dopo la straordinaria accoglienza del pubblico il maestro Ennio Morricone ha proposto ancora una data per un altro concerto, domenica 23 giugno, sempre alle ore 21 per la stagione estiva del Teatro dell’Opera di Roma. I biglietti per le sei serate già annunciate (15, 16, 18, 19, 21 e 22 giugno) erano infatti andati tutti esauriti già nei primi giorni di vendita.

Un totale dunque di sette concerti a Roma per il “60 Years of Music” World Tour di Ennio Morricone che ha visto registrare numerosi sold out, com’era accaduto anche a Roma la scorsa estate, sempre a Caracalla. Il tour segna il 60esimo anniversario della carriera del compositore e direttore d’orchestra, e ha fino adesso visto svolgersi più di 50 concerti in 35 città europee. Più di 650 mila spettatori hanno assistito ai concerti del tour dal 2016 ad oggi per vedere e ascoltare il maestro che dirige personalmente un’orchestra e un coro con più di 200 persone sul palco. Questi concerti di giugno a Roma saranno l’ultima occasione in cui il maestro riprodurrà le sue amate musiche prima di godersi una meritata pensione. Una delle particolarità di questi nuovi concerti è di avere scalette differenti nelle varie serate.

Parlando del suo recente compleanno Morricone ha detto: “Mi sento privilegiato ed emozionato a festeggiare il mio 90esimo compleanno così in salute. È una benedizione poter ancora dirigere i miei concerti in tante meravigliose città europee e sono grato per la generosità che il mio pubblico continua a dimostrarmi”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»