Elezioni in Abruzzo, stravince il centrodestra: Marsilio (Fdi) governatore: “Ricostruzione priorità assoluta”

Il dato definitivo dell'affluenza è 53,12%, in calo rispetto al 2014. La Lega è il primo partito in Regione, crollo per il Movimento 5 stelle
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il centro destra vince nettamente le elezioni regionali in Abruzzo: il nuovo governatore è Marco Marsilio, di Fratelli d’Italia, che stravince con quasi il 50% dei voti.

La sinistra con Giovanni Legnini si attesta intorno al 32%, mentre il Movimento 5 stelle (fino all’anno scorso il primo partito in Abruzzo) crolla: la candidata Sara Marcozzi non arriva al 20%.

Il dato definitivo dell’affluenza è 53,12%: questa la percentuale degli aventi diritto al voto che ieri in Abruzzo sono andati a votare. Il dato è in calo dell’8,43% rispetto al 61,55 delle regionali del 2014.

LEGA PRIMO PARTITO

Secondo le proiezioni di La 7 di questa notte, la Lega è il primo partito al 26,6%. Nel centrodestra (dato al 48,9%), seguono Forza Italia al 9,5 e Fdi al 6,5%. Nel centrosinistra, al 30,1%, il Pd recupera rispetto alla prima proiezione e arriva al 9,7%, rispetto all’8,5% della lista Legnini presidente.

MARSILIO: “RICOSTRUZIONE È PRIORITÀ”

“La ricostruzione è la priorità assoluta. E’ rimasta ferma in questi ultimi tempi, è una vergogna che dobbiamo cancellare assolutamente. Il centrodestra lo ha già dimostrato con la ricostruzione del 2009, e torneremo a replicare quel modello. La mia assoluta priorità è rimettere in pochi mesi le persone nelle condizioni di rientrare nelle loro case”. E’ il primo impegno che Marco Marsilio ha deciso di prendere non appena sarà ufficialmente il presidente della Regione Abruzzo.

“Daremo all’Abruzzo il futuro che merita”

“Con questa squadra daremo un futuro all’Abruzzo come meritano gli abruzzesi. Ringrazio tutti i partiti della coalizione con cui abbiamo fatto un lavoro straordinario”. Lo ha detto Marco Marsilio questa notte, quando ancora non aveva la piena certezza di essere il presidente della Regione Abruzzo, arrivando all’1 di questa notte al suo comitato elettorale di Pescara dove ha trovato ad attenderlo c’è la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e tanti dei suoi sostenitori. Non era ancora ufficiale la vittoria, ma già si respirava aria di festa.

“Ora ministri mantengano promesse”

“La crescita dell’Abruzzo passa attraverso le infrastrutture. Dissi pochi giorni fa che noi la campagna elettorale l’avevamo vinta nei contenuti quando abbiamo visto personaggi come Toninelli che gli vengono le bolle al solo parlare di alta velocità venire qui a promettere alta velocità qui a Pescara. La prossima settimana sarò al ministero delle Infrastrutture a pretendere i soldi per i progetti per fare l’alta velocità Roma-Pescara. Perché ora tutti i ministri che sono venuti qui in Abruzzo a fare promesse le dovranno mantenere. Lo faranno i nostri ministri cioè quelli che fanno parte della coalizione e anche quelli dei 5 Stelle che sono venuti a promettere che non si chiudono gli ospedali, i punti nascita, i tribunali minori e così via. Ora tutti manterranno loro promesse”, afferma Marsiliio.

“Successo di tutto il centrodestra”

Il successo è di tutto il centrodestra, il risultato è netto- afferma ancora Marsilio-. La Lega ha avuto un ruolo importantissimo, non c’è dubbio che c’è una novità importante che consolida una evoluzione positiva della Lega che oggi assume una valenza nazionale compiuta. Il centrodestra è unito e forte, siamo uniti“, ha detto Marsilio, commentando il risultato elettorale e in particolar modo quello della Lega diventato il primo partito nel territorio.

L’abbraccio con Giorgia Meloni:

MELONI: GIORNATA STORICA PER FDI

“E’ una giornata storica per FdI che riesce ad esprimere il suo primo presidente di regione alla guida della coalizione di centrodestra per noi è un grande traguardo siamo orgogliosi di aver proposto questa candidatura che è stata così unificante per il centrodestra. Siamo entusiasti di aver espresso candidatura di Marco Marsilio alla Regione Abruzzo. Candidatura vincente, unificante convincente. Sono stati premiati competenza e coerenza che abbiamo saputo dimostrare in questi mesi e in questi anni. Proporremo per l’Abruzzo un modello che possa essere spendibile anche a livello nazionale: un buon governo di capacità e coerenza”. Lo ha detto questa notte la leader di Fdi, Giorgia Meloni, in attesa dell’ufficialità della vittoria del centrodestra e del candidato a presidente Marco Marsilio alle elezioni regionali abruzzesi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»