Sempre più ‘Rita’ a Bologna, telecamere in via San Felice, via Lame e via Emilia Ponente

telecamere

BOLOGNA – Continuano le accensioni di nuovi “occhi elettronici” sulle strade di Bologna: questa volta tocca ai varchi Rita annunciati da tempo lungo le preferenziali di via San Felice, via Lame e via Emilia Ponente che cominceranno a fare regolarmente le multe a partire dal 29 febbraio. Lo annuncia l’amministrazione comunale, con una nota. “L’obiettivo è rendere effettivo il rispetto di corsie preferenziali- scrive il Comune- e dunque di regole esistenti da anni, eliminando i transiti non autorizzati e migliorando di conseguenza velocità e puntualità del trasporto pubblico di linea e non (taxi e Ncc)”.

Il traffico privato abusivo, infatti, “è particolarmente d’intralcio nelle fasi di salita-discesa dei passeggeri, di marcia fra una fermata e l’altra- continua la nota- e di attestamento ai semafori”. Il Comune torna a ricordare, infatti, che nelle precedenti esperienze l’installazione delle telecamere ha portato ad una riduzione media, in un giorno feriale, di oltre il 50% di flussi di traffico sulle corsie telecontrollate. In questa ottica, le nuove telecamere sono state posizionate lungo “direttrici fondamentali” percorse dai mezzi del servizio pubblico sia urbano primario (linee 13 e 19) e secondario (navetta 29-b, linee BLQ, 18, 36, 39, 61), che suburbano ed extraurbano (81, 83, 86, 87, 91, 92, 95, 556, 576, 646, 651, 673). Attualmente è in corso la fase di pre-esercizio delle nuove telecamere. A partire dalla prossima settimana comincerà il presidio dei varchi a rotazione da parte di pattuglie della Polizia municipale, con finalità di “prevenzione e massima informazione alla cittadinanza”, spiega il Comune, per ottenere effettivamente una riduzione degli accessi ed evitare multe.

11 Feb 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»