AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE toscana

Regione Toscana, ok a moratoria di 6 mesi su geotermia

GeotermiaFIRENZE – Dopo il travagliato esito delle votazioni di ieri, nel corso delle quali per due volte e’ mancato il numero legale, oggi il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza la proposta di legge che prevede una moratoria di sei mesi nel rilascio dei permessi e delle relative proroghe, e degli atti di assenso per la realizzazione dei pozzi esplorativi per la ricerca di fonti geotermiche. “L’obiettivo di questa proposta di legge e’ quello di porre un limite alle richieste dei permessi di ricerca e ai conseguenti pozzi esplorativi, che hanno avuto un consistente aumento per effetto della liberalizzazione dell’attivita’ geotermoelettrica operata con il decreto legislativo n. 22 dell’11 febbraio 2010, al fine di evitare rischi per la sostenibilita’ ambientale e socioeconomica dei territori interessati”. Lo ha dichiarato Rosanna Pugnalini (Pd), presidente della commissione Sviluppo, illustrando, in aula, l’atto. La norma, ha spiegato Pugnalini, nel rispetto degli indirizzi dettati dal Paer (Piano Ambientale ed Energetico regionale), e tenuto conto che il numero dei permessi di ricerca richiesti appare potenzialmente superiore a quello necessario per il perseguimento dell’obiettivo del burden sharing regionale (ossia la ripartizione dell’obiettivo nazionale di riduzione delle emissioni e di sviluppo delle rinnovabili), “intende assicurare uno sviluppo equilibrato del territorio attraverso l’individuazione di un numero massimo di pozzi esplorativi da consentire e dei criteri per la loro distribuzione sul territorio”.

 

11 febbraio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988