AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE ambiente

Energy storage, Enel acquista sviluppatore Usa Demand Energy/FT e VD

ROMA – Enel, tramite la controllata Enel Green Power North America, (Egpna), ha acquisito una partecipazione del 100% in Demand Energy Networks (Demand Energy), società con sede negli Stati Uniti specializzata in soluzioni software e sistemi di accumulo energetico intelligenti. “Con questa operazione saremo in grado di rafforzare considerevolmente la nostra posizione nel crescente mercato dei sistemi di accumulo a batteria con un partner complementare e innovatore- dice Francesco Venturini, responsabile Global Renewable Energies di Enel-. La nostra presenza globale ed esperienza nell’integrazione di sistemi unita alla consolidata offerta di soluzioni software e prodotti di Demand Energy ci consentirà di espandere lo sviluppo delle rinnovabili e dei sistemi di accumulo sia negli Stati Uniti che a livello globale, portando sul mercato soluzioni energetiche pulite, affidabili, tecnologicamente all’avanguardia ed economicamente sostenibili”. Enel collaborerà con Demand Energy, “che si è imposta quale leader sul mercato dello storage di New York City”, offrendo “soluzioni di valore a clienti commerciali e industriali”, per ampliare la distribuzione del sistema di ottimizzazione di rete (Distributed energy network optimization system, Den.Ostm) della società, una piattaforma software di controllo intelligente che consente l’ottimizzazione in tempo reale della gestione dell’energia, rivoluzionando le modalità di generazione, stoccaggio e consumo“.

Il sistema Den.Os di Demand Energy è una soluzione end-to-end “che produce valore sull’intero ciclo di vita di un progetto”, segnala Enel. La piattaforma e gli strumenti di analisi cloud-based “sono innovativi e scalabili e possono soddisfare le esigenze di qualsiasi segmento del mercato energetico, offrendo valore su una vasta gamma di applicazioni di storage”. La piattaforma di Den.Os offre gli strumenti di analisi e di controllo necessari ad aggregare la gestione energetica di più impianti, creando una centrale elettrica virtuale online che opera in modo più efficiente e moltiplica i risparmi. Il mercato di competenza principale di Demand Energy è quello dello storage ‘behind-the-meter’. Ad oggi la società ha realizzato 24 progetti, per un totale di 3 MegaWatt/9 MegaWattora di capacità installata negli Stati Uniti e in America Latina e una pipeline di oltre 30 MW/100 MWh.

“L’acquisizione della nostra società da parte di Enel conferma la sinergia strategica fra produzione delle rinnovabili, storage e piattaforme di controllo intelligente- commenta Gregg Patterson, presidente e amministratore delegato di Demand Energy-. Il nostro sistema di gestione energetica De.Os, basato su una tecnologia di controllo e ottimizzazione economica per cui è stata depositata domanda di brevetto, facilita la progettazione, integrazione e operazione degli impianti e servizi energetici da entrambi i lati del contatore. Siamo molto lieti di entrare a fare parte di Enel, il che porterà ad un’espansione dell’offerta di prodotti e servizi e delle opportunità di mercato globali”. Con questa operazione Enel offre a Demand Energy “l’accesso a uno dei portafogli di progetti rinnovabili più innovativi e diversificati al mondo, sia dal punto di vista tecnologico che geografico, esteso su oltre 24 paesi e comprensivo di oltre 1.000 impianti in esercizio”. L’acquisizione offre “un sostegno diretto alla strategia di business globale di Enel, aumenta l’efficienza operativa e promuove la digitalizzazione a sostegno della crescita, della performance e della flessibilità, creando nel contempo un’offerta di prodotti di valore per la propria base di clienti attuale e futura”.

11 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram