Emilia Romagna

Un mese di treno gratis per ‘scusarsi’ dei disagi coi pendolari. Il regalo della Regione

BOLOGNA – Per compensare i disagi, la Regione regala un abbonamento gratis ai pendolari. A maggio chi viaggia abitualmente sui treni locali di Trenitalia e Tper non pagherà il tagliando: lo ha deciso la giunta Bonaccini stanziando 2,5 milioni di euro a questo scopo che saranno coperti “con gli accantonamenti derivanti dall’applicazione delle sanzioni”. Lo annuncia una nota della Regione firmata dall’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini.

Inaugurato il Frecciarossa1000“Questo mese di abbonamento è un risarcimento doveroso per i disagi subiti dai pendolari della regione, con particolare riguardo al malfunzionamento degli impianti di climatizzazione”. Si tratta, sottolinea ancora Donini, “di una compensazione, parziale, perché solo con mezzi nuovi il servizio potrà fare realmente quel salto di qualità che è un diritto per gli utenti e una priorità per noi”. Per questo, “in attesa del radicale rinnovo del parco rotabile previsto dalla gara, stiamo lavorando per mettere in servizio materiale nuovo anche in questa fase transitoria”.

Treni_StazioneLe modalità per ottenere il mese gratuito sono quelle già adottate nel 2013: come regola generale, i titolari degli abbonamenti dovranno presentarsi alle biglietterie dell’impresa ferroviaria che li ha emessi a partire dal 24 aprile fino al 30 giugno 2016 per il ritiro del bonus. Unica eccezione, gli abbonamenti annuali “Mi Muovo” venduti da Tper, per i quali ci si dovrà rivolgere alle biglietterie di Trenitalia, e gli abbonamenti mensili Ferrobus di Tper per l’area bolognese.

di Mirko Billi, giornalista professionista

11 gennaio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»