Rassegna stampa di Sabato 10 Dicembre 2016

A cura di Monica Macchioni

Repubblica,prima. Crisi, cresce l’ipotesi Gentiloni. BCE: per MPS il tempo e’ scaduto

Repubblica,prima. STEFANO FOLLI. Se il test politico passa da Siena

Repubblica,p3. Il Quirinale con Renzi blocca il decreto, decidera’ il nuovo governo

Repubblica,p7. TOMMASO CIRIACO. Ministri, Boschi in bilico. FI: no al governo fotocopia

Repubblica,p11. Da D’Alema a Renzi i magnifici fallimenti di una Italia abituata a divorare i leader

Repubblica,p12. Investita dal treno mentre inseguiva gli scippatori, cosi e’ morta Zhang

Repubblica,p15. Intervista a Anne Hidalgo. Ai divieti di Le Pen sui bambini stranieri la mia Parigi risponde con l’accoglienza

Repubblica,p21. Intervista a RAFFAELE CANTONE. Appalti post sisma i certificati antimafia cosi non funzionano. Non c’e’ un sistema di circolazione automatica delle informazioni tra magistrati e prefetture

LaVerita’,prima. MAURIZIO BELPIETRO. Firmate contro il Renzibis. L’uomo bocciato dagli italiani al referendum cerca di farsi ridare l’incarico da Mattarella. Vuole restare a Palazzo Chigi in barba a tutte le promesse. E’ un pericolo, va fermato

LaVerita’,p2. LUCA TELESE. Il sogno lento di Gentiloni, e’ la rivincita del mediocre. Da Capanna, ai Verdi, alla Leopolda: Er Moviola ha costruito la sua carriera sulla capacita’ di non fare ombra a nessuno. Cosi e’ diventato il piano B del preier.

LaVerita’,p4. GUIDO SAPELLI. Renzi ha sbagliato tutto e ora l’Italia e’ in svendita. Basta vedere cosa accade in Unicredit e MPS e si capisce il disegno. La Ue porta solo un nuovo dominio tedesco. Bisogna riacquistare pezzi di autonomia

LaVerita’,p6. La Ue non da’ tempo al Monte Paschi. Nella mischia finiscono pure i clienti. A sorpresa Draghi non concede proroghe per l’aumento di capitale da 5 miliardi: s’ha da fare entro l’anno. A pagare saranno in parte anche gli obbligazionisti secondo le norme sul bail in. Mps: nessuna nota ufficiale

LaVerita’,p11. In Sicilia lady sbarchi per il dopo Crocetta. Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa, e’ il jolly delle truppe renziane per cercare una dignitosa sconfitta alle Regionali del 2017 contro il grillismo rampante. Nostra signora dei migranti punta sulla popolarita’ costruita a colpi di buonismo e piacioneria

Libero,prima. FRANCESCO SPECCHIA. Gentiloni premier a sua inspauta. Non ci tocchera’ mica questo qui? Il lexotan della politica. Un Gentiloni per addormentare l’Europa

Libero,prima. FAUSTO CARIOTI. Matteo unico che ha fretta. Si illude chi pensa che sara’ un governo di solo pochi mesi

Libero,prima. PAOLO BECCHI. Bugia sulla legge elettorale. Votare si potrebbe. Sono i parlamentari che non vogliono

Libero,prima. VITTORIO FELTRI. Un libro che consiglio. Il padre di Vittorio Sgarbi mi ha fatto ritrovare il senso dell’amore

Libero,p3. FRANCO BECHIS. Mattarella e’ irritato ma alla fine cedera’. Il presidente infastidito per le trattative fatte sopra la sua testa. E aspetta che i dem gli facciano il nome

Libero,p6. Berlusconi dice NO. Ma tratta sul proporzionale. Oggi l’ex premier salira’ al Quirinale. Non ha intenzione di appoggiare Gentiloni pero’ non ha fretta di tornare alle urne

Libero,p8. Intervista a NICOLA ROSSI. Alcune banche minori vanno lasciate fallire.n l’obiettivo non puo’ essere quello di far salvare agli istituti sani quei concorrenti che stanno male. MPS caso unico, va ricapitalizzato dallo Stato

Libero,p10. Si sveglia Cameron: la fine dell’euro e’ vicina

Corsera,prima. FERRUCCIO DE BORTOLI. Lo scudo Bce e il tempo che ci resta

Corsera,prima. MPS, lo Stato pronto a entrare. Preparato lo schema del decreto. Ma la banca: avanti con i fondi dei privati

Corsera,p3. BOCCIA (PD): il salvataggio dello Stato? La Ue non dira’ nulla

Corsera,p5. Mattarella ora vuole chiudere. Il Pd lancia Gentiloni premier. Il Colle ancora non esclude il Renzi bis. Sulla bilancia anche i rapporti con la Ue

Corsera,p9. La missione di Lotti. A Palazzo Chigi e’ lui l’ultimo dei fedelissimi

Corsera,p9. Intervista al senatore dem TONINI: tocca al ministro degli Esteri?. Sara’ come avere ancora in sella Matteo. Nel Pd la leadership del segretario uscira’ rafforzata

Corsera,p10. Intervista a SALVINI: sabato mille gazebo per le urne. Mi va bene anche il Mattarellum. La Consulta che si prende un altro mese e mezzo e’ uno scandalo

Il Fatto,prima. Renzi pensa a poltrone e Servizi. E il crollo MPS lo fa pagare a noi. Il ministro favorito,ma Matteo detta condizioni

IlFatto,prima. La rai renziana ha perso: ora nuovo vertice di garanzia

IlFatto,p5. ANTONELLO IL FREDDO. Paolo il freddo: ha solo amici e non fa ombra. Le relazioni importanti: Farnesina, Vaticano! Confalonieri e il pedegree perfetto per i nostri giorni: poca verve

IlFatto,p6. CARLO TECCE. Di Lotti e di governo: Luca l’intoccabile. Qualunque cosa succeda, Renzi vuole il suo fedelissimo nel posto chiave di Palazzo Chigi. Ecco perche’ non puo’ fare a meno di lui. E’ il garante di Matteo nei confronti delle aziende pubbliche e controlla l’editoria. Chiede anche la pesante delega ai servizi

Il Fatto,p6. Intervista a MARIA LATELLA. Basta glamour: diciamo le cose vere. I giornalisti facciano autocritica, non hanno visto che il Paese stava male

Mattino, prima. Governo. Avanza Gentiloni. Il caso MPS accelera la soluzione della crisi politica

Mattino,p3. Il rischio della tempesta perfetta da’ una scossa alla crisi di governo. Salvataggio in settimana, c’e’ il via libera delle opposizioni

Mattino,p5. Intervista all’economista ZINGALES: si e’ perso inutilmente un anno, schiaffo alla fiducia nelle banche. Un alibi la certezza del Si al referendum

Mattino,p9. Delrio e Alfano confermati, fuori Boschi e Giannini. Partito il totoministri: Calenda o Fassino agli Esteri, resta Martina, in bilico Martina. Lorenzin ancora alla Salute, Luca Lotti non dovrebbe lasciare Palazzo Chigi

Mattino,p10. Tocca a Berlusconi unico leader al Colle: mai in maggioranza. Forza Italia, dialogo solo sulla legge elettorale, prevale la linea dell’opposizione responsabile

Stampa,prima. FRANCESCO BEI. Gran finale che inaugura il dopo Renzi.

Stampa,prima. Crisi, Mattarella verso Gentiloni

Stampa,p3. Pronto il decreto del governo col paracadute per salvare Siena. Il Tesoro riparte dallo schema scartato a luglio: comprera’ l’inoptato. Misure per aiutare anche le Popolari Venete, Etruria e gli altri tre istituti

Stampa,p4. Intervista a ETTORE ROSATO. Su Paolo nessun problema nel partito. Matteo non e’ disponibile a un bis. Anche Franceschini d’accordo sul voto anticipato. Il cruccio piu’ grande e’ un ritorno alla Prima Repubblica con una legge proporzionale che fara’ male al Paese

Stampa,p6. Intervista a DE MITA: con il proporzionale non torna la Prima Repubblica.
Stampa,p6. AMEDEO LA MATTINA. Berlusconi contro le grandi intese, ma non ostacolera’ il nuovo governo. L’ex Cavaliere spinge per una legge elettorale proporzionale.

Stampa,p7. Intervista a BECCHI. L’asse Lega-Movimento dopo il voto non e’ fantascienza

Stampa,p8. MARCELLO SORGI. Col proporzionale il partito ad personam sara’ la regola.

Stampa,p8. MATTIA FELTRI. La sfilata dei disponibili. Un governo, purchessia. Alle consultazioni 17 delegazioni tra peones e minipartiti. Tutti uniti da un progetto: andare a votare  il piu’ tardi possibilehged“uyf

Giornale,prima. ALESSANDRO SALLUSTI. Bomba banche sulla crisi. Il veto BCE obbliga lo Stato a salvare MPS, ma cosi rischiamo la Troika

Giornale,p4. Conte rosso e politico grigio esperto di gaffe internazionali. Gentiloni discende da famiglia nobile. Dalla militanza nell’estrema sinistra alle figuracce alla Farnesina

Giornale,p10. La linea dura di Fdi e Lega. Urne subito se no in piazza. Meloni: al voto in marzo o mobilitiamo gli italiani. Giorgetti (che sostituisce Salvini): una legge vale l’altra

Giornale,p11. Berlusconi ritorna al Colle: no al governo a trazione Pd. Il leader non cambia posizione: Gentiloni o Renzi bis e’ lo stesso, opposizione responsabile ma niente appoggio

Giornale,p12. CHIACCHIERE DA CAMERA di ROMANA LIUZZO
1) Se la Bernini ti mette alla prova del fuoco
2) Rotta e Fiano corrono la maratona parlata
3) L’ufficiale di palazzo e’ un’oasi nel deserto
4) E dal laboratorio Cia usci la sindaca Raggi
5) Martini e’ la terrazza e Rossi e’ il senatore

Giornale,p12. L’unico quid di Alfano: conservare la sua poltrona. E’ maestro nel riciclarsi per cadere in piedi. E ora ha avviato le manovre per restare al Viminale

Unita’,prima. Governo, ipotesi Gentiloni. Il Pd a Mattarella: esecutivo di responsabilita’ nazionale che porti il Paese al voto. Prende quota il nome del ministro degli Esteri. Tempi rapidi per il congresso dem

Unita’,prima. NATALIA LOMBARDO. La scelta di Merola: con Pisapia una sinistra aperta

Unita’,prima. PIETRO REICHLIN. Pensiamo ai risparmiatori

Unita’,p2. MARCELLO MESSORI. Ora serve un compromesso con la Ue che eviti il bail in pieno

Unita’,p6. Intervista a VIRGINIO MEROLA. Con Pisapia una sinistra aperta.

Messaggero,prima. Lo Stato pronto a salvare MPS.

Messaggero,p17. Aleppo, il mistero dei giovani scomparsi. A centinaia rapiti e uccisi dopo che sono entrati nell’area controllata dal governo. Salve le donne.

IL TEMPO,prima. GIAN MARCO CHIOCCI. Da Cincinnato a Tafazzi

IL TEMPO,prima. Nome per nome, le coltellate nel Pd. Ben 10 correnti, veti incrociati, trattative, tradimenti, vendette e promesse. Mentre Gentiloni rischia di diventare premier (fino a luglio) nel partito e’ tutti contro tutti

IL TEMPO,p4. Matteo per risorgere vuole “Forza Renzi”. La tentazione dell’ex premier. I sondaggisti: potrebbe avere tra 20 e 30%. Gia’ alcuni anni fa l’ipotesi di costruire un movimento con esponenti di Fi. Consenso e strategia. Al centro e nella destra moderata con candidati della societa’ civile

IL TEMPO,p5. La Lega a 5 stelle spaventa i centristi. Grillo e il Carroccio sempre piu’ vicini per far saltare i piani “inciucisti” del dopo voto. Salvini ha tifato per Raggi e Appendino. E ora Di Battista strizza l’occhio ai lepenisti.

IL TEMPO,p6. Governo fino all’estate. Il Pd punta su Gentiloni. Mattarella frena sul voto subito. Oggi vede Dem e Fi. Altri 17 movimenti alle consultazioni del Quirinale.

IL TEMPO,p7. MELONI AVVISA IL COLLE: “VOTO SUBITO O SCENDEREMO IN PIAZZA”. Qualsiasi governo abbia una rapida data di scadenza. E con la Lega minaccia la mobilitazione. Ma il Cavaliere non boccia Gentiloni. Matteo e Giorgia non si fidano delle mosse di Berlusconi.

IL TEMPO,p9. Carta di identita’ ai rifugiati. E’ scontro.

IL TEMPO,p14. Il conto MPS lo pagheranno gli italiani. Secondo le prime indiscrezioni la BCE avrebbe respinto il piano della banca. Niente aumento di capitale e tonfo in Borsa fino al 14% poi chiude a -10,5

IL TEMPO,p16. Roma si ferma anche per lo smog. Oggi blocco del traffico e domani un altro stop con la domenica ecologica. I livelli di inquinamento sforati in 7 centraline. Limiti anche per i termosifoni.

IL TEMPO,p24. Sylos Labini festeggia e fonda un Movimento. Via Margutta. Al Vegetariano l’attore spegne le candeline e annuncia la nuova avventura

LaVerita’,prima. MAURIZIO BELPIETRO. Firmate contro il Renzibis. L’uomo bocciato dagli italiani al referendum cerca di farsi ridare l’incarico da Mattarella. Vuole restare a Palazzo Chigi in barba a tutte le promesse. E’ un pericolo, va fermato

LaVerita’,p2. LUCA TELESE. Il sogno lento di Gentiloni, e’ la rivincita del mediocre. Da Capanna, ai Verdi, alla Leopolda: Er Moviola ha costruito la sua carriera sulla capacita’ di non fare ombra a nessuno. Cosi e’ diventato il piano B del preier.

LaVerita’,p4. GUIDO SAPELLI. Renzi ha sbagliato tutto e ora l’Italia e’ in svendita. Basta vedere cosa accade in Unicredit e MPS e si capisce il disegno. La Ue porta solo un nuovo dominio tedesco. Bisogna riacquistare pezzi di autonomia

LaVerita’,p6. La Ue non da’ tempo al Monte Paschi. Nella mischia finiscono pure i clienti. A sorpresa Draghi non concede proroghe per l’aumento di capitale da 5 miliardi: s’ha da fare entro l’anno. A pagare saranno in parte anche gli obbligazionisti secondo le norme sul bail in. Mps: nessuna nota ufficiale

LaVerita’,p11. In Sicilia lady sbarchi per il dopo Crocetta. Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa, e’ il jolly delle truppe renziane per cercare una dignitosa sconfitta alle Regionali del 2017 contro il grillismo rampante. Nostra signora dei migranti punta sulla popolarita’ costruita a colpi di buonismo e piacioneria

Libero,prima. FRANCESCO SPECCHIA. Gentiloni premier a sua inspauta. Non ci tocchera’ mica questo qui? Il lexotan della politica. Un Gentiloni per addormentare l’Europa

Libero,prima. FAUSTO CARIOTI. Matteo unico che ha fretta. Si illude chi pensa che sara’ un governo di solo pochi mesi

Libero,prima. PAOLO BECCHI. Bugia sulla legge elettorale. Votare si potrebbe. Sono i parlamentari che non vogliono

Libero,prima. VITTORIO FELTRI. Un libro che consiglio. Il padre di Vittorio Sgarbi mi ha fatto ritrovare il senso dell’amore

Libero,p3. FRANCO BECHIS. Mattarella e’ irritato ma alla fine cedera’. Il presidente infastidito per le trattative fatte sopra la sua testa. E aspetta che i dem gli facciano il nome

Libero,p6. Berlusconi dice NO. Ma tratta sul proporzionale. Oggi l’ex premier salira’ al Quirinale. Non ha intenzione di appoggiare Gentiloni pero’ non ha fretta di tornare alle urne

Libero,p8. Intervista a NICOLA ROSSI. Alcune banche minori vanno lasciate fallire.n l’obiettivo non puo’ essere quello di far salvare agli istituti sani quei concorrenti che stanno male. MPS caso unico, va ricapitalizzato dallo Stato

Libero,p10. Si sveglia Cameron: la fine dell’euro e’ vicina

Corsera,prima. FERRUCCIO DE BORTOLI. Lo scudo Bce e il tempo che ci resta

Corsera,prima. MPS, lo Stato pronto a entrare. Preparato lo schema del decreto. Ma la banca: avanti con i fondi dei privati

Corsera,p3. BOCCIA (PD): il salvataggio dello Stato? La Ue non dira’ nulla

Corsera,p5. Mattarella ora vuole chiudere. Il Pd lancia Gentiloni premier. Il Colle ancora non esclude il Renzi bis. Sulla bilancia anche i rapporti con la Ue

Corsera,p9. La missione di Lotti. A Palazzo Chigi e’ lui l’ultimo dei fedelissimi

Corsera,p9. Intervista al senatore dem TONINI: tocca al ministro degli Esteri?. Sara’ come avere ancora in sella Matteo. Nel Pd la leadership del segretario uscira’ rafforzata

Corsera,p10. Intervista a SALVINI: sabato mille gazebo per le urne. Mi va bene anche il Mattarellum. La Consulta che si prende un altro mese e mezzo e’ uno scandalo

Il Fatto,prima. Renzi pensa a poltrone e Servizi. E il crollo MPS lo fa pagare a noi. Il ministro favorito,ma Matteo detta condizioni

IlFatto,prima. La rai renziana ha perso: ora nuovo vertice di garanzia

IlFatto,p5. ANTONELLO IL FREDDO. Paolo il freddo: ha solo amici e non fa ombra. Le relazioni importanti: Farnesina, Vaticano! Confalonieri e il pedegree perfetto per i nostri giorni: poca verve

IlFatto,p6. CARLO TECCE. Di Lotti e di governo: Luca l’intoccabile. Qualunque cosa succeda, Renzi vuole il suo fedelissimo nel posto chiave di Palazzo Chigi. Ecco perche’ non puo’ fare a meno di lui. E’ il garante di Matteo nei confronti delle aziende pubbliche e controlla l’editoria. Chiede anche la pesante delega ai servizi

Il Fatto,p6. Intervista a MARIA LATELLA. Basta glamour: diciamo le cose vere. I giornalisti facciano autocritica, non hanno visto che il Paese stava male

Mattino, prima. Governo. Avanza Gentiloni. Il caso MPS accelera la soluzione della crisi politica

Mattino,p3. Il rischio della tempesta perfetta da’ una scossa alla crisi di governo. Salvataggio in settimana, c’e’ il via libera delle opposizioni

Mattino,p5. Intervista all’economista ZINGALES: si e’ perso inutilmente un anno, schiaffo alla fiducia nelle banche. Un alibi la certezza del Si al referendum

Mattino,p9. Delrio e Alfano confermati, fuori Boschi e Giannini. Partito il totoministri: Calenda o Fassino agli Esteri, resta Martina, in bilico Martina. Lorenzin ancora alla Salute, Luca Lotti non dovrebbe lasciare Palazzo Chigi

Mattino,p10. Tocca a Berlusconi unico leader al Colle: mai in maggioranza. Forza Italia, dialogo solo sulla legge elettorale, prevale la linea dell’opposizione responsabile

Stampa,prima. FRANCESCO BEI. Gran finale che inaugura il dopo Renzi.

Stampa,prima. Crisi, Mattarella verso Gentiloni

Stampa,p3. Pronto il decreto del governo col paracadute per salvare Siena. Il Tesoro riparte dallo schema scartato a luglio: comprera’ l’inoptato. Misure per aiutare anche le Popolari Venete, Etruria e gli altri tre istituti

Stampa,p4. Intervista a ETTORE ROSATO. Su Paolo nessun problema nel partito. Matteo non e’ disponibile a un bis. Anche Franceschini d’accordo sul voto anticipato. Il cruccio piu’ grande e’ un ritorno alla Prima Repubblica con una legge proporzionale che fara’ male al Paese

Stampa,p6. Intervista a DE MITA: con il proporzionale non torna la Prima Repubblica.
Stampa,p6. AMEDEO LA MATTINA. Berlusconi contro le grandi intese, ma non ostacolera’ il nuovo governo. L’ex Cavaliere spinge per una legge elettorale proporzionale.

Stampa,p7. Intervista a BECCHI. L’asse Lega-Movimento dopo il voto non e’ fantascienza

Stampa,p8. MARCELLO SORGI. Col proporzionale il partito ad personam sara’ la regola.

Stampa,p8. MATTIA FELTRI. La sfilata dei disponibili. Un governo, purchessia. Alle consultazioni 17 delegazioni tra peones e minipartiti. Tutti uniti da un progetto: andare a votare  il piu’ tardi possibilehged“uyf

Giornale,prima. ALESSANDRO SALLUSTI. Bomba banche sulla crisi. Il veto BCE obbliga lo Stato a salvare MPS, ma cosi rischiamo la Troika

Giornale,p4. Conte rosso e politico grigio esperto di gaffe internazionali. Gentiloni discende da famiglia nobile. Dalla militanza nell’estrema sinistra alle figuracce alla Farnesina

Giornale,p10. La linea dura di Fdi e Lega. Urne subito se no in piazza. Meloni: al voto in marzo o mobilitiamo gli italiani. Giorgetti (che sostituisce Salvini): una legge vale l’altra

Giornale,p11. Berlusconi ritorna al Colle: no al governo a trazione Pd. Il leader non cambia posizione: Gentiloni o Renzi bis e’ lo stesso, opposizione responsabile ma niente appoggio

Giornale,p12. CHIACCHIERE DA CAMERA di ROMANA LIUZZO
1) Se la Bernini ti mette alla prova del fuoco
2) Rotta e Fiano corrono la maratona parlata
3) L’ufficiale di palazzo e’ un’oasi nel deserto
4) E dal laboratorio Cia usci la sindaca Raggi
5) Martini e’ la terrazza e Rossi e’ il senatore

Giornale,p12. L’unico quid di Alfano: conservare la sua poltrona. E’ maestro nel riciclarsi per cadere in piedi. E ora ha avviato le manovre per restare al Viminale

Unita’,prima. Governo, ipotesi Gentiloni. Il Pd a Mattarella: esecutivo di responsabilita’ nazionale che porti il Paese al voto. Prende quota il nome del ministro degli Esteri. Tempi rapidi per il congresso dem

Unita’,prima. NATALIA LOMBARDO. La scelta di Merola: con Pisapia una sinistra aperta

Unita’,prima. PIETRO REICHLIN. Pensiamo ai risparmiatori

Unita’,p2. MARCELLO MESSORI. Ora serve un compromesso con la Ue che eviti il bail in pieno

Unita’,p6. Intervista a VIRGINIO MEROLA. Con Pisapia una sinistra aperta.

Messaggero,prima. Lo Stato pronto a salvare MPS.

Messaggero,p17. Aleppo, il mistero dei giovani scomparsi. A centinaia rapiti e uccisi dopo che sono entrati nell’area controllata dal governo. Salve le donne.

IL TEMPO,prima. GIAN MARCO CHIOCCI. Da Cincinnato a Tafazzi

IL TEMPO,prima. Nome per nome, le coltellate nel Pd. Ben 10 correnti, veti incrociati, trattative, tradimenti, vendette e promesse. Mentre Gentiloni rischia di diventare premier (fino a luglio) nel partito e’ tutti contro tutti

IL TEMPO,p4. Matteo per risorgere vuole “Forza Renzi”. La tentazione dell’ex premier. I sondaggisti: potrebbe avere tra 20 e 30%. Gia’ alcuni anni fa l’ipotesi di costruire un movimento con esponenti di Fi. Consenso e strategia. Al centro e nella destra moderata con candidati della societa’ civile

IL TEMPO,p5. La Lega a 5 stelle spaventa i centristi. Grillo e il Carroccio sempre piu’ vicini per far saltare i piani “inciucisti” del dopo voto. Salvini ha tifato per Raggi e Appendino. E ora Di Battista strizza l’occhio ai lepenisti.

IL TEMPO,p6. Governo fino all’estate. Il Pd punta su Gentiloni. Mattarella frena sul voto subito. Oggi vede Dem e Fi. Altri 17 movimenti alle consultazioni del Quirinale.

IL TEMPO,p7. MELONI AVVISA IL COLLE: “VOTO SUBITO O SCENDEREMO IN PIAZZA”. Qualsiasi governo abbia una rapida data di scadenza. E con la Lega minaccia la mobilitazione. Ma il Cavaliere non boccia Gentiloni. Matteo e Giorgia non si fidano delle mosse di Berlusconi.

IL TEMPO,p9. Carta di identita’ ai rifugiati. E’ scontro.

IL TEMPO,p14. Il conto MPS lo pagheranno gli italiani. Secondo le prime indiscrezioni la BCE avrebbe respinto il piano della banca. Niente aumento di capitale e tonfo in Borsa fino al 14% poi chiude a -10,5

IL TEMPO,p16. Roma si ferma anche per lo smog. Oggi blocco del traffico e domani un altro stop con la domenica ecologica. I livelli di inquinamento sforati in 7 centraline. Limiti anche per i termosifoni.

IL TEMPO,p24. Sylos Labini festeggia e fonda un Movimento. Via Margutta. Al Vegetariano l’attore spegne le candeline e annuncia la nuova avventura

10 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»