Rassegna stampa di Giovedì 10 Novembre 2016

A cura di Monica Macchioni

Repubblica,p15. Intervista a CALENDA: cosi finisce l’idea della globalizzazione. Per l’Italia non cambiera’ molto, ma l’Europa sara’ piu’ isolata. Va scongiurato il protezionismo

Repubblica,p17. Intervista a JEAN MARIE LE PEN: tutto inizio’ con me in politica non paga essere moderati. Sono pronto a ritornare in campo.

Repubblica,p23. Intervista a MATTEO SALVINI: da Trump una lezione i grillini arrivano tardi guidero’ io il centrodestra. Finito il tempo dei laboratori Berlusconi si deve decidere

Repubblica,p23. Donald da invotabile a nuovo eroe, i convertiti italiani del giorno dopo.

Repubblica,p24. Intervista a FRANCO ORSI: lui mi ha insegnato a uscire dagli schemi, merito suo se i pazienti ora possono scegliere.

Repubblica,p25. Intervista a EMMA BONINO. Con i malati era tollerante cosi acconsenti a lasciatmi dieci sigarette al giorno

Repubblica,p27.  “Per i colletti bianchi corrotti no al carcere preventivo”. Proposta di legge del verdiniano Falanga: in cella solo come extrema ratio. Non me l’ha chiesto Denis di presentarla, e’ una battaglia garantista

LaVerita’,prima. MAURIZIO BELPIETRO. Il sogno americano e’ diventato realta’. Stravince l’uomo che ha compreso i bisogni piu’ urgenti della nazione ossia quelli della middle class impoverita e stanca

LaVerita’. p2. La Fondazione Clinton non governera’. Ci liberiamo da 3 orrende famiglie. Il modello politico che va da Hillary al Bush e agli Obama dovra’ essere profondamente modificato. L’establishment ha puntato sull’usato sicuro. Ma il mix tra finanza, banche e intellettuali e’ stato punito

LaVerita’,p8. Salvini va in piazza per il No. Il prete: sganciate il napalm.

Libero,prima. VITTORIO FELTRI. Trump, uno di noi. Donald nuovo presidente degli Stati Uniti: e’ il trionfo della gente che vota pensando alle sue tasche contro i soliti intellettuali che predicano solidarieta’ ma non sanno nulla delle difficolta’ del mondo reale

Libero,prima. FRANCO BECHIS. La rivolta dell’uomo bianco che ha difeso il suo scalpo

Libero,p27. La Rai fa Ponzio Pilato. Tetto agli stipendi a 240 mila euro. E gli artisti? Decide il governo. Confermato il limite ai salari dei dipendenti… Ma non per tutti

Libero,p31. Tavecchio si e’ dimostrato un fenomeno. Stop alla mutualita’, il calcio si tiene i “suoi” soldi e ne gira ai giovani: altro successo del presidente Fieg

Mattino,prima. Intervista a ROMANO PRODI: e’ un voto contro l’elite,con Sanders non sarebbe accaduto

Mattino,p11. Intervista a VACCA: mondo eterogeneo e frammentato, sinistra vittima dello scollamento politico. Ci troviamo di fronte a fenomeni che Gramsci aveva catalogato come crisi organica del sistema. Oggi vengono subiti gli effetti di equilibri ormai superati

Mattino,p12. Repubblicani piglia tutto primi in Camera e Senato. Era dalla presidenza Bush che non c’era il monocolore

Mattino,p13. Intervista a CICCHITTO: il tifo di SALVINI era scontato, ma FI farebbe bene a essere piu’ cauta. Seguire il vento oltranzista conviene solo al Carroccio,non a una alleanza di moderati. Trump come il Cavaliere? No, Berlusconi si oppose al clima giustizialista collocandosi al centro

Mattino,p13. Renzi deluso, addio alla sponda democratica. Su Palazzo Chigi pesa ora l’incognita del disimpegno nella nato promesso da Trump. Massolo: nulla accadra’, gli Usa sono il perno di alleanze al momento irrinunciabili

Mattino,p14. Corona in cella. “Ha pensato solo ai soldi”. Stop benefici, un anno di piu’ di carcere. La Sorveglianza revoca i servizi sociali

Qn,p3. Intervista a ALAIN DE BENOIST: rivincita sulla globalizzazione. Donald e’ l’anti sistema. La classe media si e’ rivoltata. Il suo potere e’ limitato dalla Corte Suprema e dal Congresso. Non decidera’ da solo.

Qn,p15. Intervista. Il vecchio LE PEN abbraccia Donald. “Presto trionfera’ mia figlia Marine”. Fra 6 mesi i francesi spareranno la cannonata alle presidenziali

Qn,p20. Niente carcere ai colletti biancji. La legge che agita il centrodestra. Proposta da un senatore di Ala. Ira di VERDINI: non avevo letto il testo.

Stampa,p6. Imprenditori, fedelissimi e familiari: ecco il suo dream team

Stampa,p19. Intervista al segretario di Stato PAROLIN: adesso usi il peso degli Usa per portare la pace nel mondo. Si occupi del dramma della Siria.

Stampa,p21. Intervista a LETTA: ormai l’antipolitica governa le sorti del mondo. Cinismo, insulti e bugie per me rendono inquietante il vincitore. Candidare Hillary e’ stato un errore: non c’era bersaglio migliore

Stampa,p21. Renzi: Trump ha rappresentato il cambiamento rispetto ai Clinton. Ma il referendum e’ altra storia. Tra 15 giorni sara’ tutto passato. E i sondaggi sbagliano

Stampa,p22. Grillo esulta: un vaffa mondiale, ecco la rete dei fan nel Belpaese. Da Berlusconi ad Arrigo Cipriani passando dall’immobiliarista PAOLO ZAMPOLLI. Lory Del Santo: se avessi accettato le sue avances, oggi sarei first lady

Stampa,p23. Intervista a BRIATORE: ci siamo spediti degli sms: sapevo che avrebbe vinto. Fara’ grande l’America. E non e’ misogino.

Stampa,p23. MARCELLO SORGI. E ora la guerra sulla Carta ha un sapore americano

Stampa,p25. Intervista al politologo NAIM: l’Europa e’ rimasta sola a difendere i valori comuni. Il presidente crede nei muri, spero che la Ue non ci delude. Puo’ rendere precaria l’economia mondiale e trasformare in negativo l’eredita’ di Obama.

Stampa,p27. Firme false alle elezioni. Grillo pensa alle espulsioni. In forse la corsa a Palermo.

Giornale,prima. Sinistra sotto Trump. Il trionfo del magnate fa impazzire vip, buonisti e benpensanti. E getta nel panico Renzi: dopo Brexit e Usa, tocca al referendum. Fallito il terrorismo finanziario: le borse non crollano

Giornale,prima. FIAMMA NIRENSTEIN. Il colpo di grazia al politically correct. Dall’immigrazione alla ricchezza

Giornale,p8. Cosi il nostro governo ha finanziato il flop Clinton.

Giornale,p10. Berlusconi esulta per Trump. Ma TOTI: primarie anche da noi. Il leader di Forza Italia: io sono il piu’ leale alleato degli Usa. Il governatore: il nostro candidato non lo scegliera’ piu’ lui

Giornale,p11. Intervista a FLAVIO BRIATORE:  mio amico e moderato. Vi racconto come ha beffato tutti i salotti. Erano convinti di vincere. Sa capire le persone,non come stampa e sondaggisti Usa. E’ una novita’ per la politica americane. La gente era stufa delle solite famiglie

Giornale,p16. Intervista a RENATO MANNHEIMER. I sondaggi fallimentari? Colpa del tramonto delle identita’ politiche. Il guru italiano delle rilevazioni: non sono i dati a sbagliare ma cio’ che noi chiediamo

Giornale,p21. Intervista a CARDINAL RAYMOND LEO BURKE: macche’ uomo d’odio. Da presidente difendera’ i valori della Chiesa. Liberta’ religiosa, sanita’ e tutela della vita: il cardinale americano “benedice” il tycoon. Sulla questione dell’immigrazione non agira’ ispirato dall’odio. E con la Russia vuole buoni rapporti

Corsera,p10. Intervista allo storico PAUL KENNEDY: e’ l’uomo delle contraddizioni. Ora c’e’ un rischio. Almeno per due anni potra’ fare quello che vuole

Corsera,p16. Intervista a PINOTTI: per l’Europa un capitolo nuovo. Ma i toni di Trump sono gia’ cambiati.

Corsera,p17. Intervista a SALVINI. La Lega in piazza sulle orme di Donald. Anche senza Silvio. Una successione in Forza Italia? Stiamo ascoltando e ragionando. Sul pakco di Firenze ci saremo io Toti e Meloni

Corsera,p20. Fronte del SI in ansia. Ma i sondaggi sbagliano.

Corsera,p21. MASSIMO FRANCO. Senza la sponda dell’America il premier sembra piu’ solo.

Corsera,p22. Intervista a LETIZIA MORATTI. Quando dissi a Veronesi: per Milano saresti un grande sindaco. Ma lui convinse me

Corsera,p28. Intervista al ministro LORENZIN: sanita’ digitalizzata. Cosi si risparmiano 4 miliardi ogni anno. I referti saranno in Rete

Messaggero,prima. VIRMAN CUSENZA. L’imprenditore puo’ ispirare il presidente

Messaggero,p13. Intervista a GIAN MARIA GROS PIETRO. Nel mondo c’e’ la voglia di cambiare, nessun contraccolpo per l’economia

Messaggero,p19. Intervista a ALBERTO VERONESI. Mio padre? Un uomo rinascimentale. Mi diceva: va avanti e pensa agli ultimi

IL TEMPO,prima. LUIGI BISIGNANI. A Renzi resta solo Briatore

IL TEMPO,prima. GIAN MARCO CHIOCCI. Un minuto di silenzio

IL TEMPO,p8. MASSIMILIANO LENZI. Hillary alla fine ce la fara’. Il flop degli opinionisti. Da Scalfari a Riotta e Ferrara, quanti pronostici sbagliati. E per Lucio Caracciolo pure Putin preferiva la Clinton

IL TEMPO,p10. La Guerra Fredda e’ un lontano ricordo. PUTIN: lavoreremo insieme per portare fuori dalla crisi le relazioni russo-americane. Trump ha sempre elogiato lo zar. Le sfide piu’ urgenti sono la Turchia, la Siria e i rapporti con la Nato

IL TEMPO,p11. LORI DEL SANTO: “Quando andai a cena con Donald”.

IL TEMPO,p12. “Questo voto e’ peggio del terremoto”. Lo svarione dell’onorevole del Pd Ileana Argentin scatena la polemica. Il sindaco di Amatrice PIROZZI: solo uno scivolone involontario. Spero

IL TEMPO,p12. Rondolino e gli altri, la sinistra perde la testa. Dopo la sconfitta della Clinton il giornalista renziano attacca gli elettori: suffragio universale pericoloso

IL TEMPO,p12. Dagli Usa sale il vento della protesta. Presto in Italia con il referendum.

IL TEMPO,p13. Salvini contro i convertiti dell’ultima ora. Grillo e Berlusconi festeggiano. Il leghista li attacca: dove eravate fino a ieri? Brunetta chiede le dimissioni di Renzi. Che assicura: collaboreremo con Donald

IL TEMPO,p19. Insulti a FUKSAS. SGARBI condannato. Il critico dovra’ pagare 700 euro

IL TEMPO,p19. CIALONE TOUR ESTRANEA A ROMA TPL. Precisazione

IL TEMPO,p24. Rai alla resa dei conti, star fuori dal tetto degli stipendi. Il CDA ha stabilito che il limite di 240mila euro si applica subito a tutti i dipendenti ma (per ora) non tocchera’ gli artisti

10 Novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»