Paura in via Amba Aradam: palazzi tremano al passaggio dei bus

ROMA – Al passaggio di mezzi pesanti e jumbo bus del’Atac, l’asfalto sussulta. Un movimento chiaro che viene avvertito di continuo fino agli ultimi piani dei palazzi di via dell’Amba Aradam, a san Giovanni, nel cuore di Roma. Gli abitanti hanno paura. “Nell’ultimo anno, deve essere successo qualcosa perche’ questi movimenti prima non c’erano”, racconta un negoziante di zona. Un altro dice: “Qualche anno fa, hanno fatto dei lavori e da allora abbiamo iniziato a ballare, ma nell’ultimo anno la situazione e’ peggiorata”. Il presidente dell’associazione di quartiere Amba Radam-Monti-Celio, Bruno Pietrobono, spiega all’Agenzia Dire: “Da un anno a questa parte sentiamo vibrazioni che ci stanno creando ansia perche’ non capiamo quanto siano pericolose per gli edifici. Hanno fatto dei lavori importanti sulla strada e sentiamo delle botte secche quando passano i jumbo bus o i tir”, spiega. “Qui parliamo di palazzi degli anni 40 o 50, non tutti hanno cemento armato o strutture moderne quindi- prosegue Pietrobono- quando senti vibrare l’appartamento pensi al terremoto, ma poi capisci che e’ un terremoto da traffico”. A destare maggiore preoccupazione tra abitanti e commercianti della zona e’ il fattore tempo perche’ la stabilita’ delle palazzine sembra essere peggiorata negli ultimi dodici mesi: “Nell’ultimo anno c’e’ stato un crescendo di vibrazioni. Da Roma Metropolitane ci hanno spiegato che il tunnel della nuova metro si trova a un centinaio di metri, quindi non puo’ essere quello. Parliamo di vibrazioni importanti, che ti fanno sobbalzare sulla sedia”.

“Sicuramente- aggiunge il presidente dell’Associazione di quartiere- deve essere fatto un check importante di tutti i palazzi di via dell’Amba Radam perche’ se venisse giu’ un palazzo di questi sarebbero danni importanti per le persone e per le cose. Deve essere fatto per la sicurezza della citta’ e per capire a quali pericoli andiamo incontro. Qui trema la strada”. Alla domanda se i cittadini hanno avvisato istituzioni e forze dell’ordine, Pietrobono risponde: “Noi abbiamo un obbligo che e’ quello di prevenire. L’amministrazione lo sa, perche’ la Consulta cittadina sulla sicurezza stradale ha presentato 101 progetti al Campidoglio e via dell’Amba Aradam era al terzo posto. Lo sa Meleo (assessore Mobilita’ Comune di Roma, ndr), lo sa Stefano (presidente Commissione Mobilita’ del Comune di Roma, ndr), la Gatta (assessore Infrastrutture Comune di Roma, ndr) e anche l’ufficio tecnico del Comune. Pero’ finora hanno fatto molto poco”.

10 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»