Pession: "Grasso è bello non è mai vero"

Emilia Romagna

Pession: “Grasso è bello non è mai vero”

“Un soggetto su tre in età pediatrica da 0 a 18 anni è sovrappeso o obeso. E il vero problema di questo eccesso di grasso che comporta poi problemi di salute è legato essenzialmente al fatto che il 50% dei soggetti obesi in età pediatrica lo sarà anche da adulto, e quindi potrebbe sviluppare (o svilupperà con grande probabilità) tutti quei problemi di salute (l’ipertensione, la sindrome metabolica, il diabete…) che complicano e accorciano in maniera significativa la vita di un di un soggetto. Per il 95% dei casi l’obesità è detta essenziale e primitiva e c’è un 5% di casi invece in cui è secondaria a patologie: innanzitutto bisogna che il pediatra ricordi ed escluda questo 5% di casi in cui è necessario curare malattie delle quali l’obesità è un segno, un sintomo. Escluso questo, il resto sono quelle famose obesità essenziali, spesso di carattere familiare – la metà di questi soggetti ha uno o entrambi i genitori che sono essi stessi obesi – e quello che bisogna fare è prevenire. Prevenire il sovrappeso, prevenire l’obesità, vuol dire soprattutto trattare il sovrappeso e l’obesità e le sue complicanze. È un problema di approccio integrato alla famiglia, è un problema di stile di vita: “grasso è bello” non è assolutamente vero, bisogna invertire questo paradigma che nella nostra società soprattutto negli anni ’50-’60 è stato dominante.
 
10 settembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»