Mondo

Kenya, 7 scuole in fiamme dopo la stretta anti-copioni

ROMA – Sette college sono stati dati alle fiamme in Kenya nell’ultima settimana dopo l’annuncio dell’introduzione di misure piu’ rigide per impedire irregolarita’ agli esami da parte degli studenti. Secondo il ministro dell’Istruzione Amina Mohammed, in una scuola gli alunni hanno minacciato il preside, chiedendogli di ridurre la sorveglianza in occasione delle prove, previste fra tre mesi. Nel corso di una conferenza stampa la dirigente ha sostenuto che all’origine dei roghi ci sarebbe anche l’annullamento per irregolarita’ dei risultati di alcuni esami sostenuti lo scorso anno. 

Secondo la stampa di Nairobi, a seguito degli incidenti sono stati fermati 125 ragazzi, tre dei quali gia’ condannati e altri cinque liberati solo su cauzione.
In una nota il ministero dell’Istruzione ha fatto sapere che “in tutti i college sara’ raddoppiato il numero degli insegnanti in servizio nelle prossime due settimane, in particolare nelle strutture dove ci sono classi di preparazione serali”.

10 luglio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»