AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE campania

Terra dei fuochi, firmata intesa Regione Campania-Arma dei Carabinieri/Video

NAPOLI – Questa mattina, a Palazzo Santa Lucia, il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette e il Presidente della Regione Vincenzo De Luca hanno sottoscritto il Protocollo d’intesa che si inserisce nel più generale Piano delle azioni per il contrasto al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e dei roghi dolosi in Campania (Progetto Iter).

Il Protocollo disciplina le attività di collaborazione tra l’Arma dei Carabinieri e la Regione Campania per la vigilanza e il monitoraggio per la tutela ambientale, forestale e agroalimentare dei territori campani, con particolare attenzione alla Terra dei Fuochi, e con riferimento alla lotta all’abusivismo edilizio, allo sversamento illegale dei rifiuti e all’inquinamento delle falde acquifere. La Regione Campania si impegna a finanziare l’acquisto delle attrezzature e dei sistemi necessari per le attività di vigilanza e monitoraggio del territorio.

In particolare, questo finanziamento, a valere su risorse disponibili sul programma POR FESR 2014/2020, permetterà l’acquisizione di 8 DRONI (5 di prossimità, 2 da ricognizione e 1 per sorveglianza estesa multisensore), 2 Laboratori avionici mobili e 500 tablet per il Sistema O.D.I.N.O.. L’Arma dei Carabinieri garantisce l’impiego delle suddette tecnologie, utilizzando personale appositamente addestrato, per le finalità di tutela del territorio, dell’ambiente e del paesaggio della Regione Campania. I controlli, inseriti in un quadro di sinergie con le altre forze in campo coordinato dalle competenti Prefetture, verranno condotti principalmente con i Reparti Speciali inquadrati nel Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare Carabinieri.

De Luca: “Investiamo 10 mln per droni e tablet”

Un investimento da 10 milioni di euro per l’acquisto di 8 droni e 500 tablet che saranno collegati a piattaforme informatiche dei Carabinieri e della Regione Campania. A spiegarlo è Vincenzo De Luca, governatore campano, annunciando l’intesa siglata questa mattina con il generale dell’Arma, Tullio del Sette. “Questo iter – commenta De Luca – ci consentirà di avere un controllo del territorio 24 ore su 24 grazie a telecamere che hanno un livello di definizione straordinario”.

Con i nuovi mezzi collocati nelle aree della Terra dei Fuochi a maggior rischio incendio “si riuscirà a individuare, anche a 1 chilometro di distanza – dice il governatore -, la targa di una macchina o di una moto usata da chi va ad appiccare un rogo”. Alla prima segnalazione, sarà possibile “da subito far arrivare una pattuglia sul posto”.

L’accordo stipulato con l’Arma “sarà esteso alla polizia di Stato e alla Guardia di finanza – annuncia De Luca – e stiamo anche completando i lavori di ristrutturazione per 4 centrali interforze che abbiamo realizzato in area vesuviana e casertana. Siamo convinti che si tratti di operazioni di grande effetto in termini sia di prevenzione che di repressione del fenomeno“.

10 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988