Il lavoro in DIREtta, le notizie dal territorio

Il mondo del lavoro e non solo. Ogni giorno in Italia il tema dello sviluppo economico, dei rapporti tra imprenditori e lavoratori assumono i contorni piu’ diversi. Qui la ragione di ‘Lavoro in DIREtta’ lo speciale della Dire in collaborazione con i colleghi di Rassegna (www.rassegna.it). Buona lettura

CGIL INCONTRI, IL PROGRAMMA DI VENERDÌ 10 LUGLIO – Decimo giorno a Serravalle Pistoiese della XIX edizione di “Cgil Incontri”. Alle ore 18 è previsto il dibattito “Il lavoro delle donne tra ricatti e nuove forme di schiavitù”, che vedrà anche la proiezione di video-testimonianze e alcune letture dell’attrice Cloris Brosca. Partecipano Marco Omizzolo (sociologo, responsabile scientifico di In Migrazione), Pietro Ruffolo (Segretariato Europa Flai Cgil), Giuseppe Scifo (segretario Flai Cgil Ragusa), Sara Taranto (segretario Flai Cgil Lazio) e Stefania Crogi (segretario generale Flai Cgil); coordina il giornalista Antonio Sciotto. Alle ore 21.30 è in programma il concerto di Teranga Percussioni, con musiche e danze del Burkina Faso, all’interno di una serata di solidarietà della Flai Cgil con il Burkina Faso, che vede anche la vendita di prodotti d’artigianato e una mostra fotografica sulla realizzazione di un pozzo nel villaggio di Wanda.

UNICA FILT CGIL, SENTENZA ESEMPLARE SU UBER – Plauso di Unica Filt Cgil alla decisione del tribunale di Milano su Uber. “Siamo soddisfatti per l’ordinanza, anche e soprattutto per le parole utilizzate dai giudici che hanno riconosciuto come Uber non possa essere compreso nella sharing economy” spiega il coordinatore Giovanni Maggiolo: “Il Tribunale ribadisce che Uber fa concorrenza sleale. Ma ancora con più piacere abbiamo accolto le parole dei giudici che hanno stigmatizzato l’intervento di alcune, anche se poche, associazioni di consumatori intervenute in difesa della app”. I giudici, conclude l’esponente sindacale, si sono detti “sorpresi del fatto che, a fronte della mancanza di certezza in termini di costi, del peggioramento della sicurezza del trasporto, dell’inesistente miglioramento in termini di riduzione dell’inquinamento, alcune associazioni abbiamo appoggiato la causa di Uber”.

NIDIL CGIL, 15/7 PRIMA ASSEMBLEA NAZIONALE A ROMA – Si svolge mercoledì 15 luglio a Roma “Controvento”, la prima Assemblea nazionale dei quadri e dei delegati di Nidil Cgil. L’appuntamento è alle ore 15 presso il Lian Club (lungotevere dei Mellini 7). I partecipanti (oltre 100, provenienti da tutta Italia) discuteranno direttamente con la segretaria generale Cgil Susanna Camusso, in una tavola rotonda introdotta dal segretario generale Nidil Cgil Claudio Treves, e moderata dal giornalista del Manifesto Antonio Sciotto. “Al centro della discussione – spiega un comunicato – ci sarà il ‘Nuovo Statuto dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori’, la proposta di legge che la Cgil sta elaborando in risposta all’attacco ai diritti e alla precarizzazione perpetrati dal governo, per un mercato del lavoro realmente inclusivo e dove le disparità vengano cancellate a vantaggio dei più deboli”.

TNT: 20 LUGLIO SCIOPERO CONTRO ESUBERI – “Dopo quasi mille esodi incentivati, ricollocazioni, cambio mansioni, chiusura di sedi, il gigante delle merci Tnt Spa, a solo due anni dalla precedente ristrutturazione aziendale, presenta nuovamente, in attesa del passaggio della proprietà a Fed Ex Spa, una procedura di riduzione del personale rimasto in Italia. In tutto sono 239 i dipendenti dichiarati in esubero”. Così Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti che hanno proclamato una giornata di sciopero per lunedì 20 luglio. Secondo le tre organizzazioni sindacali dei trasporti, “l’unico obiettivo perseguito da Tnt rimane quello della riduzione del costo del lavoro attraverso il licenziamento dei lavoratori, senza aprire un reale e stringente confronto sulla strategia aziendale e senza un credibile piano di rilancio delle attività, ancora più necessario al fine di garantire le lavoratrici ed i lavoratori nell’ambito della possibile acquisizione di Fed Ex”.

FLC CGIL PUGLIA, PREOCCUPAZIONE PER TAGLIO SUPPLENZE – La Flc Cgil Puglia esprime “sdegno e preoccupazione” per i tagli imposti alle supplenze dal ministero dell’Università (con la circolare 19400 del 3 luglio scorso) che “colpiscono quasi esclusivamente le regioni meridionali, e la Puglia in particolare”. Secondo il sindacato, se a livello nazionale “l’adeguamento degli organici di diritto del personale docente passa da 630.212 a 628.067, con un taglio di 2.145 posti, in Puglia l’organico passa da 47.245 a 46.759 unità, con un taglio di ben 486 posti di lavoro, pari al 22,6 per cento dell’intero taglio nazionale”. Un taglio, conclude il comunicato, che “non trova alcuna giustificazione sul piano della distribuzione regionale degli organici, e sembra rispondere piuttosto a logiche di altra natura. In Puglia siamo ormai in presenza di una vera e propria emergenza occupazionale nel comparto della scuola”.

FIRENZE, PROSEGUE MOBILITAZIONE UNIONE MONTANA MUGELLO – Continua la mobilitazione dei lavoratori dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello (Firenze), indetta da Fp Cgil e Uil Fpl. A motivare la protesta, spiega una nota sindacale, il “perdurare dell’incertezza sui trasferimenti delle risorse per le gestioni associate. Risorse che servono per garantire almeno lo stipendio del personale, che però non sono sufficienti, ad esempio, per la manutenzione degli automezzi di un parco macchine ormai inadeguato e spesso fatiscente, creando non pochi problemi a chi li utilizza quotidianamente come la Polizia municipale”.

CEMENTO, PRONTA PIATTAFORMA SINDACATI PER RINNOVO – Responsabilità sociale d’impresa, bilateralità, gestione delle crisi occupazionali, legalità e appalti, sicurezza, formazione, azioni positive e congedi, tutele individuali e collettive, welfare integrativo e, ovviamente, salario, con la richiesta di un incremento pari a 90 euro al livello AE1, parametro 100 e al parametro 140, livello medio AS3 euro 126. Questi i punti salienti della piattaforma per il rinnovo del ccnl del cemento che Fillea, Filca e Feneal hanno inviato – dopo aver ottenuto il via libera dalla consultazione dei lavoratori – alla controparte datoriale Federmaco, con cui a fine luglio si aprirà il confronto negoziale. Ne danno notizia le tre sigle in una nota.

PENSIONI. LAMONICA (CGIL), GOVERNO CI DEVE CONVOCARE – “Il governo deve convocare le organizzazioni sindacali per discutere della legge Fornero e di come mettere mano alla flessibilità, è una questione urgente. Hanno detto più volte di essere disponibili ad aprire questo confronto, non si capisce perché un tavolo non si apra davvero, fuori dagli slogan e dalle semplificazioni”. Così Vera Lamonica, segretaria confederale delle Cgil, intervistata da RadioArticolo1 alla vigilia della riunione delle segreterie unitarie Cgil, Cisl e Uil di lunedì prossimo, 13 luglio. “Riprendiamo con gli altri sindacati – osserva – un confronto importante in una fase difficile. Pensioni e sanità sono due urgenze, c’è un programma di lavoro comune anche su questi temi”.

10 Lug 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»