Usa, dopo i campi profughi il Congresso: la Somala Ilhan ci prova

ROMA – Due anni dopo essere diventata la prima deputata somalo-americana, Ilhan Omar rilancia, puntando al salto dalla legislatura del Minnesota al Congresso degli Stati Uniti. L’annuncio è giunto con un tweet. “Ufficialmente candidata per il Quinto distretto del Minnesota che comprende Minneapolis e altre città” si legge nel messaggio. La via per l’elezione, però, non è senza ostacoli. Prima del voto di Midterm di novembre, ad agosto Ilhan dovrà imporsi alle primarie del Partito democratico, superando la rivale Keith Ellison. Nata a Mogadiscio 36 anni fa, musulmana, già sulla copertina del settimanale ‘Time’, la deputata era stata costretta a lasciare la Somalia con la sua famiglia dopo l’inizio della guerra civile nel 1991. Quattro anni dopo l’arrivo negli Stati Uniti e l’asilo politico. Sul sito web di Ilhan c’è una sua biografia: in evidenza l’impegno per i migranti, il diritto allo studio e l’imprenditoria.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

10 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»