Costume e Società

Pupo agli Oscar del Porno incontra Rocco Siffredi, il 10 maggio su Italia 1

ROMA – Due icone italiane, ognuna conosciuta nel mondo per la propria arte, si incontrano agli ‘Oscar del porno’. Parliamo dell’attore, produttore e regista a luci rosse Rocco Siffredi e il cantante, autore e, in questa insolita veste, reporter d’assalto, Pupo. L’occasione è il reportage sul mondo della filmografia per adulti, che il cantautore della provincia di Arezzo ha girato negli Usa per il programma televisivo Le Iene e che andrà in onda oggi, giovedì 10 maggio, su Italia Uno. In California Pupo ha incontrato la leggenda italiana del porno, durante la cerimonia di consegna degli Adult Video News Awards 2018: il riconoscimento, analogamente all’Oscar, da un quarto di secolo premia le eccellenze mondiali del cinema a luci rosse.

Il 54enne attore e produttore italiano, in carriera ha conquistato oltre quaranta AVN e lo scorso 27 gennaio è stato chiamato sul palco di Las Vegas per ritirare la statuetta nella categoria miglior serie straniera del 2018. “Sono contento che Pupo sia venuto a trovarmi e a vedere coi propri occhi l’energia positiva del porno e dei suoi protagonisti” – ha dichiarato Rocco Siffredi a margine della kermesse – “Pupo e le sue canzoni sono da sempre testimoni di quanto sia alta la richiesta internazionale per la qualità e la creatività degli italiani.”

Entrambi gli uomini di spettacolo sono avvezzi a sconfinare su altri media e contagiano il mondo dell’intrattenimento, nazionale e globale: Pupo, alias Enzo Ghinazzi, oltre che interprete e autore di tante canzoni e testi, tra cui tre romanzi, ha condotto numerosi programmi tv sulle emittenti nazionali e dalla primavera 2018 è inviato negli Stati Uniti per i sagaci servizi de Le Iene. Mentre Siffredi, al secolo Rocco Antonio Tano, oltre ad essere il protagonista della pornografia mondiale, è un apprezzato testimonial pubblicitario nonché il soggetto di un’opera d’arte contemporanea: un satiro in posa lasciva, il cui originale, di epoca ellenica, è conservato a Monaco di Baviera. Inoltre, dal 27 maggio, è impegnato con le lezioni alla Siffredi Hard Academy: la scuola di formazione dove prepara personalmente i futuri professionisti del settore e la cui serie tv a episodi, giunta alla seconda stagione, è prodotta e trasmessa da Netflix Italia.

Ti potrebbe interessare:

10 maggio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»