Robot, trenini e battaglie navali, a Forlì sbarca il modellismo

FORLI’ – Dai soldatini ai classici trenini, dai sommergibili, con tanto di battaglie navali, agli aerei, fino al Wargame-Fantasy e al settore Gundam. Tutte le sfaccettature del modellismo saranno in mostra alla Fiera di Forlì per la prima edizione di “Hobby and Model Show“, il 12 e 13 maggio. Dunque una full immersion nel mondo del modellismo statico e dinamico, tra terra, aria o mare. Ecco allora soldatini, carri armati, treni, navi, auto e aerei in miniatura. Più nel dettaglio, nella sezione Aeromodellismo si potranno ammirare modelli di aerei ed elicotteri in esposizione e una piccola area dedicata alla costruzione di aeromodelli. Per l’Automodellismo, statico e dinamico, si spazia dal rally ai trucks, dai mezzi movimento terra ai carri armati, con gare, spettacoli e competizioni, e per i più piccoli il rilascio del Diploma di guida da camionista R.C. Sarà presente anche una sezione Mini4wd, che darà spazio alle velocissime auto in scala 1/32, rese famose dai cartoni animati giapponesi con gare, dimostrazioni e prove anche per tutti.

Nell’area Ferromodellismo protagonisti diorami e modellini ferroviari costruiti in tutte le principali scale di riproduzione con ambientazioni di periodi storici e luoghi reali. E ancora. Per il modellismo statico esposizioni tematiche, dimostrazioni di assemblaggio e pittura a cura di associazioni di modellismo e del Coordinamento italiano modellismo statico.

Nei 250 metri quadrati di vasca si sfideranno invece galeoni e sottomarini, sfileranno le grandi navi passeggeri, con tanto di scuola di navigazione radiocomandata per ragazzi e rilascio di attestato “Capitano di lungo corso”. Infine nell’area per giochi da tavolo, protagonista il Wargame-Fantasy e il settore Gundam, media franchise del quale sono stati realizzati manga, light novel, romanzi e dalla famosa casa di produzione giapponese, tutti incentrati su robot antropomorfi da combattimento giganti con corsi specializzati.

Ti potrebbe interessare anche:

10 maggio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»