Tg Riabilitazione, edizione del 10 aprile 2019

Tg Riabilitazione, edizione del 10 aprile 2019

AD AOSTA FISIOTERAPISTI AIFI COSTRUISCONO FUTURO PROFESSIONE

“Vogliamo aprire lo scenario sulle prospettiva scientifiche nell’evoluzione del settore della fisioterapia italiana”. Così Mauro Tavarnelli, presidente nazionale dell’Associazione Italiana di Fisioterapisti, nel corso del VII Congresso scientifico che si è svolto ad Aosta. Obiettivo dell’evento è stato quello di analizzare il processo di adattamento delle linee guida internazionali in fisioterapia, cui l’AIFI sta partecipando in prima linea come associazione tecnico scientifica riconosciuta dal ministero della Salute.

ARIR: ITALIA INDIETRO IN RIABILITAZIONE RESPIRATORIA, POCHI CENTRI

In Italia la riabilitazione pneumologica è “ancora poco prescritta e pochi sono i centri specialistici ai quali i malati possono rivolgersi”. A parlare è Marta Lazzeri, presidente dell’Associazione riabilitatori dell’insufficienza respiratoria, intervenuta a margine del VII Congresso scientico dell’AIFI ad Aosta. Secondo Lazzeri i segnali che giungono dalla politica “non sono confortanti”: “Un decreto ministeriale- fa sapere-vorrebbe limitare il ricovero in ospedale per i pazienti che hanno necessità di fare riabilitazione pneumologica, che nel nostro caso, è invece altamente indicata”.

SIMFER: ALTE SPECIALITÀ RIABILITATIVE VANNO INSERITE IN RETE SERVIZI

“Le strutture di alta specialità riabilitativa hanno una funzione essenziale nella presa in carico per condizioni disabilitanti gravi e specifiche, ma non possono svolgere appieno il loro ruolo se non inserite in una rete complessiva di servizi”. La denuncia arriva da Pietro Fiore, presidente della Società italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa, che prosegue: “E’ necessario definire indicatori quantitativi condivisi su tutte le tipologie di servizi, su cui basare la programmazione, e integrare le diverse componenti appartenenti, sia al pubblico sia al privato accreditato, con pari dignità”.

A FATEBENEFRATELLI DI ROMA AMBULATORIO PRE-CHIRURGICO GINECOLOGIA

Dai polipi dell’utero alle cisti ovariche, fino all’incontinenza urinaria, patologia cervico vaginale da papilloma virus. Sono tante le patologie che possono colpire una donna e per le quali è possibile che si debba ricorrere alla chirurgia in campo ginecologico. Nasce così a Roma, al Fatebenefratelli-Isola Tiberina, l’Ambulatorio pre-chirurgico di Ginecologia, per offrire una consulenza specialistica ed informare le pazienti affette da patologia nota o sospetta, candidate ad intervento chirurgico.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

10 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»