Sanremo, le pagelle della finale: ecco il meglio e il peggio della serata

SANREMO – Ecco le pagelle dell’ultima puntata serata. I migliori e i peggiori secondo la redazione di diregiovani.it.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

INTONATI

 Non possiamo non iniziare dal vincitore: Mahmood 5/5

Dal Teatro Ariston alla sala stampa: tutti hanno esultato per Mahmood. Il cantautore con la sua “Soldi” ha vinto la 69esima edizione del Festival di Sanremo. Una grande traguardo che arriva dopo tanta gavetta. Prima della partenza per Sanremo Giovani, diregiovani.it lo ha intervistato e adesso il Leoncino d’Oro tra le mani: diregiovani.it gli ha portato fortuna.

 Il medley di Virginia Raffaele 5/5

Standing ovation per Virginia Raffaele, che torna nel suo “habitat naturale”, ovvero le imitazioni. La co-conduttrice del Festival di Sanremo ha (ri)stupito il pubblico portando sul palco dell’Ariston alcuni dei suoi cavalli di battaglia, ma senza travestimenti. Malika Ayane, Patty Pravo, Fiorella Mannoia, Giusy Ferreri e Ornella Vanoni sono le artiste che la Raffaele ha reinterpretato con la sua travolgente verve.

Enrico Nigiotti con “Nonno Hollywood” 5/5

Intima, piena d’amore, malinconica ed emozionante. Nell’ultima puntata del Festival, Enrico Nigiotti, più delle altre sere, ci ha regalato una versione di ‘Nonno Hollywood’ potente e struggente.  

STONATI

 Pubblicità “TIMTanrella” di Luna 1/5

La TIM è lo sponsor ufficiale del Festival di Sanremo e questo è stato chiaro a tutti, ma ascoltare Mina che canta “TIMtarella” di Luna è un colpo al cuore. Un momento super stonato.

 Il flop dei super ospiti 2/5

 Eros Ramazzotti con Luis Fonsi ed Elisa sono stati i super ospiti della serata. Super si fa per dire. Dal cantante latinoamericano ci aspettavamo di “volare in prima classe” verso qualche paese esotico e invece siamo sprofondati nella noia.

Siparietto con il Mago Forest 1/5

 Il palco dell’Ariston si è trasformato in un villaggio turistico con il Mago Forest. Noioso e banale e infinito. In poche parole, è stato il momento perfetto per andare alla toilette.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

10 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»