Pdcs detta le priorità per il 2016, c’è anche la fibra ottica

fibra ottica

SAN MARINO –  La connettività potrà diventare un servizio di primaria necessità come luce, acqua e gas? Quali saranno le sfide e le opportunità? Lo chiede il gruppo di lavoro sulle infrastrutture di via delle Scalette, al lavoro per definire gli argomenti da proporre alla Conferenza programmatica del partito, il 19 e 20 febbraio prossimi e, in particolare, per indicare “gli interventi che il Pdcs considera prioritari per l’anno in corso, per dare nuova linfa ed impulso alle iniziative avviate a beneficio dell’economia del Paese”. Tra queste quindi il gruppo inserisce la realizzazione delle rete in fibra e dei servizi ad essa collegati. Infatti, il gruppo dà molta attenzione al settore delle telecomunicazioni “affinché possa esprimere il massimo supporto a nuovi modelli di sviluppo socio/economici, capaci di dare ricadute positive per San Marino”. E proprio in questo ambito, “la banda ultra larga è stato l’elemento più considerato dal gruppo di lavoro, considerate le criticità emerse anche dal recente Check-Up digitale del Paese e le opportunità che esso potrà portare”.

Pc_Computer

Il progetto rete fibra ottica, che l’Aass sta realizzando e che risulta in fase già avanzata, secondo il gruppo, costituirà “un’opportunità di sviluppo per tutto il comparto delle telecomunicazioni in territorio”. Ma non basta creare la rete in fibra: “Il gruppo di lavoro- prosegue una nota del Pdcs- ritiene che, data la complessità dei temi infrastrutturali collegati allo sviluppo tecnologico sia necessario contestualizzarli all’interno di progetti di ampio respiro”. L’infrastruttura della rete in fibra si lega infatti a quello della rete mobile e WiFi, inoltre il transito intenso e continuo di informazioni digitali deve essere affiancato da un progetto di sicurezza nazionale dei dati. Infine, “la progettualità di una rete pubblica si lega ad un nuovo concetto di fornitura di servizi per la cittadinanza”. Gli interventi in infrastrutture, in conclusione, devono essere funzionali alla cittadinanza, per trarne tutti i benefici, sostiene il Pdcs, ed insieme stimolare l’interesse di nuove risorse imprenditoriali richiamate da un chiaro progetto di sviluppo nel medio e lungo termine. Il prossimo incontro del gruppo di lavoro, aperto a tutti, è fissato per domani sera alle 21, alla sede del Pdcs.

10 Febbraio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»