Aree demaniali. Lacorazza: "Sostenere comparto balneare" - DIRE.it

Basilicata

Aree demaniali. Lacorazza: “Sostenere comparto balneare”

spiaggia_TAGGIAPOTENZA – Un appello per “affrontare e risolvere il problema del rinnovo delle concessioni demaniali marittime, per garantire una transizione alla disciplina europea sul turismo balneare che tuteli le piccole e medie imprese del settore” è stato rivolto oggi nell’Aula del Consiglio regionale dal presidente dell’Assemblea Piero Lacorazza.

Intervenendo nella discussione su un emendamento del consigliere Polese al ddl collegato alla legge di stabilità regionale 2016, Lacorazza ha ricordato che “il 17 febbraio la Conferenza delle Regioni dovrà discutere sulla proposta da presentare al Governo sulla disciplina delle aree demaniali marittime dopo che a livello europeo la direttiva Bolkestein ha dichiarato non più applicabile il rinnovo pluriennale delle concessioni”. Precedentemente la questione del turismo balneare era stata sollevata dai consiglieri Castelluccio, Napoli, Cifarelli e Mollica.

Lacorazza ha ricordato l’ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio regionale il 22 dicembre 2014, che impegnava la Giunta a mettere in atto tutte le azioni politico – istituzionali in questo senso, oltre che per scongiurare l’aumento dei canoni. “L’economia del mare – ha detto il presidente – è un pezzo importante delle politiche turistiche italiane, e rappresenta anche un presidio essenziale a tutela della qualità ambientale. Difendere questo patrimonio e rilanciare il comparto balneare, raccogliendo la sollecitazione degli operatori del settore, è un impegno coerente per lo sviluppo sostenibile della Basilicata”.

10 febbraio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»