AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE europa

Gentiloni a Hollande: “Europa senza futuro se ossessionata da regole di bilancio”


ROMA – “Dobbiamo spendere a livello europeo la nostra visione comune. Francia e Italia sono impegnati a rilanciare l’Unione in uno dei momenti piu’ difficili“. Lo dice Paolo Gentiloni, all’Eliseo, dopo l’incontro con il presidente francese Francois Hollande. “I capitoli piu’ importanti– specifica Gentiloni- sono innanzitutto quelli della crescita e del lavoro. Non esiste un futuro all’altezza della sua tradizione per una Ue che sia ossessionata dalla regole di bilancio e non concentrata su crescita e lavoro”.

A fine marzo a Roma- continua- sara’ una grande opportunita’ per celebrare quello che abbiamo raggiunto, per uscire dalla guerra e dalla guerra fredda. Ma sara’ anche una grande opportunita’ per paralare del futuro dell’Europa e sono certo che due grandi paesi fondatori come la Francia e l’Italia faranno la loro parte”, aggiunge Gentiloni.

2017 PUO’ ESSERE ANNO DELLA SCONFITTA MILITARE DI DAESH

“Il 2017- aggiunge Gentiloni- può essere l’anno della sconfitta militare di Daesh. I nostri Paesi sono impegnati nella lotta contro il terrorismo, uniti dalla consapevolezza che la vittoria militare non sarà sufficiente se non sarà accompagnata da una vittoria sul piano culturale e sociale, dall’affermazione dei nostri valori e dal nostro modo di vivere”.

Torna sul tema del terrorismo anche Francois Hollande, che sottolinea la necessità di “coordinare meglio i servizi di intelligence” e “garantire anche un aumento e una migliore qualità delle nostre capacità di difesa”. Questa, aggiunge il presidente francese, è “una sfida essenziale: c’è bisogno di garantire una difesa europea“.

 

10 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram