Riscaldamento globale, Ceresani: “Colpa di Satana che tenta l’uomo”

"Nel cuore dell'uomo agiscono forze trascendenti. A Satana resta poco tempo per prendere di mira il creato", dice Ceresani
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il riscaldamento globale non è colpa dell’uomo? “È ovviamente colpa dell’uomo, della sua incuria, della sua avarizia, della sua ingordigia. Se abbiamo calpestato il Pianeta, che è l’unico che abbiamo e non possiamo sostituirlo, è colpa dell’uomo. Ma nell’uomo agiscono forze trascendenti e nel cuore dell’uomo agisce la tentazione. E io nel libro (Kerygma, Il Vangelo degli ultimi giorni’, ndr) cerco di spiegare che a Satana resta poco tempo per prendere di mira il creato, è un dato teologico. Davanti questo dato io faccio delle domande: perché andando a leggere nelle scritture  uno sconvolgimento finale  viene evocato? E lo paragono in relazione a quello che sta accade oggi”.  Lo dice il capo gabinetto del ministero per la Famiglia e le disabilità, Cristiano Ceresani, ospite della trasmissione Uno Mattina su Rai1.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

9 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»