Giorgia Meloni al Quirinale: “Data certa sul voto o scendiamo in piazza”

meloni


ROMA – “Un governo nato solo per fare la legge elettorale rischia di perdere tempo, c’è il rischio concreto che possa arrivare fino alla fine della legislatura”. Lo dice la presidente di Fdi, Giorgia Meloni, dopo aver incontrato il Capo dello Stato nel corso delle consultazioni al Quirinale.

“Noi abbiamo chiesto al presidente della Repubblica di aiutare l’Italia ad andare alle elezioni il più presto possibile“, continua. “Ci troviamo in questo pantano per colpa di Renzi che non ha previsto una legge elettorale nel caso non fosse passato il referendum- continua- ora rischiamo delle lungaggini e questa è una ipotesi pericolosa”.

Secondo Meloni “gli italiani hanno dimostrato che non vogliono le riforme di Renzi” quindi un “Renzi bis sarebbe irrispettoso“.

“In ogni caso- aggiunge la leader di Fratelli d’Italia- noi non sosterremo alcun governo, chiediamo che chiunque vada a Palazzo Chigi indichi una data certa in cui andare a votare. Per noi la legge elettorale si può fare in pochissime settimane, sciogliere le Camere a gennaio e andare a votare massimo a Marzo“, spiega.

Se così non sarà “siamo pronti alla mobilitazione e scenderemo in piazza il 22 gennaio“, conclude .

9 Dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»