Legge stabilità, Giro: Bene ripristino fondi cooperazione - DIRE.it

Mondo

Legge stabilità, Giro: Bene ripristino fondi cooperazione

Mario GiroROMA – “Con piacere leggo la nota del nostro segretario generale del ministero degli Esteri, l’ambasciatrice Elisabetta Belloni, che dichiara che i 65 milioni del fondo La Pergola saranno ripristinati. La ringrazio per la sua sollecitudine. E’ tutto ciò che mi preme”. Lo dice all’agenzia Dire il viceministro agli Affari esteri con delega alla Cooperazione internazionale Mario Giro. “Non possiamo diminuire i soldi della cooperazione in una fase così critica– spiega ancora Giro- in cui il governo lavora sulle migrazioni e lo sviluppo. Spero che ciò avvenga anche per i 36 milioni accantonati, e che sia al più presto: dobbiamo poter programmare in tempo utile”. Perché, dal punto di vista del viceministro Giro, “è questo il lavoro che i diplomatici, gli esperti, le aree funzionali e tutti coloro che fanno parte del sistema di cooperazione italiana stanno portando avanti, con sforzi encomiabili e grande impegno. I denari della cooperazione devono essere spesi bene e non possono essere dedicati a nient’altro che alla cooperazione, neppure temporaneamente”, conclude.

di Alessandra Fabbretti, giornalista

FARNESINA: RIPRISTINEREMO STANZIAMENTO ‘LA PERGOLA’

Con riferimento al dibattito in corso sulla legge di bilancio e ai presunti tagli all’aiuto pubblico allo sviluppo, il segretario generale della Farnesina, ambasciatrice Elisabetta Belloni, segnala che il disegno di legge presentato dal Governo prevede un aumento dei fondi per la solidarietà internazionale pari a 320 milioni nel 2017: 120 milioni in più alla nuova Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e un nuovo stanziamento di 200 milioni di iniziative per l’Africa. Inoltre, la Farnesina ha predisposto un emendamento per ripristinare lo stanziamento ‘La Pergola’ di 65 milioni per il cofinanziamento di progetti di cooperazione con l’Unione europea. Le Ambasciate finanziano parte di questo aumento con una riduzione del 30% di risorse dai loro bilanci. “Questi sono i fatti che confermano il costante impegno della diplomazia italiana a sostegno della cooperazione”, conclude la nota della Farnesina.

9 novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»