Allarme Bankitalia su spread, Tria: Abbassare i toni; Cgil, Camusso lancia Landini come successore

ALLARME BANKITALIA SU SPREAD, TRIA: ABBASSARE TONI

La Banca d’Italia lancia l’allarme sullo spread e chiede al governo di tenere conto del costo del debito perche’ le oscillazioni del suo valore sui mercati impattano sulle famiglie e le imprese che lo detengono. Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, nel corso di una audizione alla Camera sulla nota di aggiornamento alla Camera, concorda con il presidente della Camera, Roberto Fico, sulla necessita’ di abbassare i toni con l’Europa alla vigilia del confronto sulla manovra.

FICO A BRUXELLES: MAI IL M5S CON MARINE LE PEN “Il M5S

non si siedera’ mai con Marine Le Pen”. Lo assicura il presidente della Camera, Roberto Fico, al termine di un incontro a Bruxelles con il presidente della Commissione Jean Claude Juncker. “Incontro proficuo”, sottolinea Fico che ricorda come Juncker gli abbia confermato che anche per lui chi arriva in Italia arriva in Europa”. Il Viminale intanto chiude le porte ai cosiddetti dublinanti. Nessun volo dalla Germania portera’ migranti in Italia.

CGIL. CAMUSSO LANCIA LANDINI COME SUCCESSORE

Maurizio Landini verso la guida della Cgil. Ieri sera in una riunione lunga e tesa Susanna Camusso ha lanciato la proposta per la sua successione in vista del congresso di gennaio. Il mandato di Camusso scade a novembre e a dicembre dovrebbe approdare alla guida del sindacato mondiale. In alternativa all’ex leader delle tute blu, reggiano classe 1961, si potrebbe candidare Vincenzo Colla, piacentino, sostenuto da pensionati, chimici ed edili.

ECCO LE PROPOSTE DI LEGAMBIENTE PER LA MANOVRA

Trenta interventi realizzabili da subito e a parita’ di gettito per lo Stato, in grado di produrre un miliardo di investimenti in innovazione e riqualificazione urbana e territoriale. Sono le proposte di Legambiente per la legge di bilancio 2019, illustrato alla Camera dei deputati da Stefano Ciafani e Edoardo Zanchini, rispettivamente presidente nazionale e vice presidente nazionale di Legambiente.

INCUBO BUROCRAZIA, ANCHE 86 ADEMPIMENTI PER APRIRE ATTIVITA’

Da 65 a 86 adempimenti. Con una spesa iniziale che puo’ arrivare a 20mila euro. E’ il costo della burocrazia che assilla chiunque voglia iniziare un’attivita’ economica, dagli acconciatori ai meccanici, dai falegnami ai gelatai. Questo il risultato di uno studio condotto dalla Cna con l’osservatorio ‘Comune che vai, burocrazia che trovi’.

9 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»