Manovra, Fico: “Il governo e la commissione Ue devono dialogare”

BRUXELLES – “Non c’è nessun motivo da parte della Commissione di andare contro qualcosa o qualcuno ma di elaborare insieme la strada migliore sulla manovra”. Lo ha dichiarato il presidente della Camera Roberto Fico, a margine dell’incontro con il commissario europeo per gli Affari economici e monetari Pierre Moscovici. “Anche il governo – ha detto Fico – deve dialogare con l’Europa perché siamo in Europa e la Commissione deve dialogare perché è la Commissione che poi dovrà lavorare con il nostro ministro dell’Economia, con il nostro governo e quindi sulla manovra, nel rispetto delle funzioni istituzionali”. “Quando si mettono al centro la cooperazione e gli obiettivi politici, spiegare al meglio ciò che si deve fare perché si vuole fare, allora a quel punto credo che tutto può andare per il meglio, senza alcun problema” ha concluso Fico.

BASTA DICHIARAZIONI MEDIATICHE, ORA DIALOGO

“Si sente l’esigenza di abbassare i toni, di uscire dalle dichiarazioni mediatiche interne nella politica perché nella politica ci sono margini di dialogo”. “È stato messo al centro il dialogo” ha ribadito più volte il presidente Fico. Su Moscovici ha dichiarato che “si è detto d’accordo anche rispetto alla lotta alla povertà, che è uno degli obiettivi portanti”. “Nessuno vuole attaccare nessun’altro, ma al centro ci sono i lavori che si faranno con la manovra e con la Commissione” ha concluso Fico.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

9 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»