Turchia, Mogherini ad Ankara: “Al lavoro insieme”

erdoganROMA – Avanti “in tutti i settori, in modo molto costruttivo”: a tracciare la linea del dialogo con la Turchia è stata oggi ad Ankara Federica Mogherini, Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza dell’Unione Europea. Durante la visita il capo della diplomazia di Bruxelles ha ribadito la condanna del tentato golpe del luglio scorso e sottolineato che tutti i Paesi dell’Ue considerano il Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) “un’organizzazione terroristica”.

Sul dialogo con Ankara, condizionato nelle ultime settimane dalla repressione dei golpisti e dei loro presunti sostenitori, Mogherini ha citato in particolare la “liberalizzazione dei visti”, il “miglioramento dell’unione doganale” e il “sostegno alla Turchia nei suoi sforzi per accogliere un numero enorme di rifugiati siriani“. Proprio ieri l’Ue aveva annunciato lo stanziamento di 348 milioni di euro al Programma alimentare mondiale (Pam/Wfp) per interventi in Turchia a beneficio dei profughi. I fondi sono parte di un pacchetto da tre miliardi concordato nei mesi scorsi per ridurre il numero di arrivi di profughi siriani in Europa.

9 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»