Lazio

Anche Zingaretti punta all’Agenzia Ue del farmaco. E scrive a Raggi

Virginia RaggiROMA –  Roma vuole candidarsi per ospitare l’Agenzia Europea del farmaco Ema. Per raggiungere l’obiettivo, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha mandato una lettera, che potete leggere qui sotto, al sindaco Virginia Raggi.

“Come Lei sa nella nostra regione il comparto del farmaceutico e delle scienze della vita è tra i principali settori produttivi e di sviluppo rappresentando una vera e propria eccellenza in campo internazionale con oltre ventiduemila addetti, trecento imprese, otto miliardi di export, che rappresenta oltre il 38% del sistema Italia. Sarebbe molto importante che le istituzioni migliorino la capacità attrattiva di questo settore valorizzando il ruolo della Capitale del Paese come opportunità di investimento e anche pensando di offrire al contesto internazionale la candidatura di Roma per ospitare l’Agenzia Europea del farmaco Ema”, scrive Zingaretti.

“Le chiedo- prosegue Zingaretti nella missiva- per l’istituzione che rappresenta, di poter esercitare un’ azione congiunta presentando un dossier al Governo italiano ed alle autorità europee per sostenere tale prestigiosa iniziativa che si richiama idealmente al senso stesso dell’Europa e dei Trattati di Roma che sessanta anni fa diedero vita ad una grande speranza che oggi conosce molte difficoltà ed incertezze”.

In Italia non c’è solo il Lazio ad ambire all’Agenzia. Qualche tempo fa avanzò la proposta di ospitarla anche la Lombardia.

LEGGI ANCHE

9 luglio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»