Doppia data di Bob Dylan a Bologna

BOLOGNA –  Un grande nome per l’apertura della stagione 2015-2016 del Teatro Manzoni di Bologna. Si tratta di Bob Dylan, che il 18 e 19 novembre salirà con la sua band sul palco dell’auditorium bolognese per presentare il suo 36esimo disco, “Shadows in the night”, pubblicato a febbraio.

A dare l’annuncio, oggi in conferenza stampa, il sindaco Virginio Merola, che sottolinea come quelli di Bologna “siano, insieme alle date milanesi del 21 e 22 novembre, gli unici concerti italiani del tour europeo di Dylan”.

B. Dylan

B. Dylan

Secondo il sindaco, i concerti del cantautore americano confermano l’impegno, in ambito culturale, di Bologna, che “come risulta da un report pubblicato ieri, è la seconda città in Italia per quanto riguarda gli investimenti in campo culturale, preceduta solo da Firenze”. Soddisfatto anche l’assessore alla Cultura Alberto Ronchi, che tiene a precisare che “anche se Dylan è già venuto a suonare a Bologna, questa è la prima volta che si esibirà in uno spazio così piccolo, da 1.200-1.300 posti”. Particolare di non poco conto, secondo l’assessore, perché “non solo il pubblico sarà molto più vicino a Dylan, ma l’acustica sarà anche molto migliore rispetto a quella dei palazzetti in cui suona di solito”. Anche Maurizio Marchesini, presidente di Confindustria Emilia-Romagna e socio di “Manzoni space”, si dice felice per aver contribuito a portare Dylan al Manzoni, e ribadisce l’impegno suo e di altri imprenditori della città a “promuovere iniziative di questo tipo: Bologna non può diventare un deserto culturale, perché la cultura è fondamentale per attrarre sempre più gente nel nostro territorio”. La pensa così anche il direttore artistico Giorgio Zagnoni, che svela inoltre che “Dylan sarebbe dovuto venire qui otto-nove mesi fa, ma per problemi organizzativi non è stato possibile”.

I fan del cantautore devono sapere anche che per il fatto di suonare in uno spazio così ristretto, il prezzo dei biglietti lievita. I biglietti saranno disponibili in prevendita dalle 10 di domani mattina. Contando i diritti di prevendita, i posti in platea costeranno 145 euro e quelli in galleria tra i 90 e i 110 euro. Più abbordabile la balconata, il cui costo è compreso tra i 49 e i 75 euro.

Al termine della conferenza stampa, Ronchi ha anche annunciato l’intenzione del Comune di “stipulare una convenzione con il Manzoni, con cui ci impegneremo, nei limiti imposti dal bilancio, a dare un po’ di soldi al teatro”. L’assessore spera che la convenzione “si possa fare già a partire da quest’anno, perché i teatri sono un patrimonio da salvaguardare e consolidare“.

9 Lug 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»