Sedicenne morta nel Forlanini abbandonato, Zingaretti: “Pronti all’intesa con il Comune per rigenerare l’area”

forlanini

ROMA – Ieri mattina gli uomini della Polizia di Stato del commissariato Monteverde, diretti da Antonio Roberti, sono intervenuti in un padiglione dismesso dell’ospedale Forlanini per il decesso di una giovane tossicodipendente. Sul posto era presente anche la madre della ragazza, appena 16enne, che viveva con lei all’interno di quei locali occupati abusivamente. La salma della giovanissima è stata messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per l’esame autoptico.

zingarettiZINGARETTI: CONFRONTO CON COMUNE PER RIGENERARE FORLANINI – “Quando si parla di un’area di oltre 150 mila metri quadri, a Roma, e’ giusto che ci sia un confronto con il Comune. Noi siamo pronti, con chi arrivera’, a mettere in campo delle proposte di rigenerazione e valorizzazione del Forlanini”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine di un evento di Unindustria, a chi gli chiedeva quale sara’ il futuro del Forlanini, il giorno dopo il ritrovamento del cadavere di una sedicenne in un padiglione abbandonato dell’ex ospedale. Zingaretti ha ricordato che “e’ stato fatto l’accordo per realizzare la caserma dei Carabinieri, la Regione finanzia i lavori e stiamo attendendo il nulla osta della Soprintendenza. Quando sara’ realizzata portera’ un elemento di maggiore sicurezza”.

9 Giu 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»