Attentato a Tel Aviv, sospesi i permessi ai palestinesi

israele_palestinaROMA  – Israele ha sospeso i permessi di ingresso rilasciati a circa 83mila palestinesi a seguito dell’agguato che ieri sera ha causato almeno quattro morti in un mercato popolare di Tel Aviv. Le autorizzazioni erano state concesse per consentire visite familiari durante il Ramadan, cominciato lunedi’. Secondo la polizia israeliana, l’agguato e’ stato compiuto da due giovani palestinesi appartenenti alla stessa famiglia, originari del villaggio di Yatta, in Cisgiordania. Nel Mercato di Sarona, gli aggressori hanno aperto il fuoco su passanti e clienti prima di essere intercettati dagli agenti.

9 Giu 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»