Roma verso Expo, l’Argentina si presenta con una mostra a Fiumicino (VIDEO)

Da Roma a Milano. Dall’aeroporto di Fiumicino all’Expo. L’Argentina si è presentata al Leonardo da Vinci con una mostra allestita fino al 23 giugno al terminal 1 delle partenze nell’ambito del progetto ‘Roma verso Expo’.

Il concept del padiglione per l’Esposizione universale è ‘L’Argentina ti nutre’, e lancia un invito alle aziende argentine del settore alimentare e delle bevande che vogliono mostrare i loro prodotti e cercare opportunità di business durante l’Esposizione universale. La sicurezza alimentare è una delle mete centrali del progetto di sviluppo economico con inclusione sociale avviato nel Paese. Secondo l’organizzazione delle Nazioni unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao), l’Argentina si distingue come uno dei Paesi con più bassi livelli di denutrizione nella regione e ha superato, con un anno in anticipo rispetto alla data di scadenza, il traguardo fissato negli obiettivi di sviluppo del millennio relativi alla riduzione della fame. Il Paese incoraggia l’innovazione inclusiva e sostenibile, facilitando e promuovendo la ricerca e lo sviluppo tecnologico per favorire la competitività e aggiungere valore alla produzione. Grazie a questo, l’Argentina è leader a livello mondiale della semina diretta di precisione, ha creato la prima generazione di animali transgenici ed è uno dei Paesi più avanzati nella clonazione multi specie.

Il disegno del padiglione argentino rappresenta una serie di stili interconnessi che conformano visualmente l’idea di un sistema di ingranaggi metallici. La proposta vuole trasmettere un messaggio chiaro: l’Argentina è molto più di un semplice serbatoio di materia prima, è un Paese che favorisce l’industrializzazione in base alla tecnicizzazione e all’innovazione come pilastri fondamentali per la crescita egualitaria della popolazione. L’Argentina è uno dei Paesi che più ha favorito il dibattito sulle sfide che il sistema economico mondiale presenta nei riguardi della sovranità alimentare e lo sviluppo paritario. In questo contesto cerca di allargare il dibattito a questioni come il protezionismo agricolo, gli accordi di libero scambio, le misure sanitarie e fitosanitarie, la catena del valore globale e la speculazione sulle materie prime alimentari.

9 Giugno 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»