Lazio

“Zingaretti in aula a 44 sedute su 170”, FI va alla Corte dei conti

aurigemma_antonello

ROMA –  Le “troppe assenze” da parte del governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, dalle sedute del Consiglio regionale hanno convinto l’opposizione. “Abbiamo presentato un esposto alla Corte dei Conti per verificare la legittimità delle assenze del presidente” dall’aula. A farlo sapere, oggi, è il capogruppo di Forza Italia della Regione Lazio, Antonello Aurigemma che, già da giorni, pressa sulla questione. Il governatore, attacca oggi il consigliere, “è stato presente in tre anni solo 44 volte su 170 sedute, anche se ogni volta la sua assenza veniva giustificata con ‘impegni istituzionali’, non subendo in questo modo, come invece nel caso degli altri consiglieri, alcuna decurtazione in termini economici”. E inoltre, rincara Aurigemma, “con tale giustificazione veniva conteggiato presente durante le sedute, concorrendo a volte anche in maniera determinante a garantire il mantenimento del numero legale, necessario per lo svolgimento dei lavori d’aula”. Da qui la decisione di rivolgersi alla magistratura contabile.

9 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»