Sonet-Bull: strategie contro il bullismo

ROMA – Dopo gli appuntamenti di Liegi e Dublino, è Roma a ospitare la terza conferenza internazionale sul bullismo scolastico. Il prossimo 10 maggio, alle 10, alla Città Educativa di Roma esperti e docenti si confrontano su nuove strategie per prevenire e combattere il fenomeno del bullismo tra i più giovani.  Poco più del 50% degli 11-17enni è vittima di episodi di bullismo e a subire comportamenti offensivi o violenti sono soprattutto i piu’ giovani (11-13enni) e le ragazze. Il 19,8 per cento sono vittime “assidue”. Tra gli studenti delle superiori si trovano più vittime nei licei (19,4%), seguono i professionali (18,1%) e i tecnici (16%). A rivelarlo è la ricerca “Il bullismo in Italia: comportamenti offensivi e violenti tra i giovanissimi”, realizzata dall’Istat. Gli episodi di cyberbullismo sono meno frequenti ma in crescita e colpiscono soprattutto le ragazze (7,1% contro il 4,6% dei ragazzi), che usano più frequentemente dei coetanei cellulare e Internet.    Come trasformare i nuovi strumenti di comunicazione da potenziali armi di offesa in strumenti per fare comunità e arginare il fenomeno del bullismo a scuola? La risposta arriva da Sonet-Bull, progetto biennale attuato nell’ambito del programma Erasmus Plus, che sviluppa un’innovativa piattaforma di social networking e peer learning per la condivisione di materiale formativo, strategie e buone pratiche, e fornisce un sostegno tempestivo a tutta la comunità di attori interessati al fenomeno del bullismo scolastico.

sonet bull

Dopo gli appuntamenti internazionali di Liegi e Dublino, ora è la Città Educativa di Roma a ospitare la terza conferenza internazionale sul fenomeno del bullismo a scuola. Appuntamento il prossimo 10 maggio, alle 10, in via del Quadraro 102. Esperti internazionali si confrontano su metodologie e strumenti innovativi, dal peer learning al crowdsourcing, per formare in Europa comunità scolastiche esperte in tema di prevenzione e contrasto al bullismo. Intervengono anche gli esperti della Polizia postale italiana, di Telefono Azzurro, di Psy + Onlus Psicologia&Comunicazione e dell’Osservatorio Regionale Anti-Bullismo Puglia EWTO Italia. Il progetto Sonet-Bull (www.sonetbull.eu), attuato nell’ambito del programma Erasmus Plus, Azione Chiave 2 “Partenariati Strategici” Settore Scuola, Agenzia Nazionale Greca, coinvolge cinque partner in quattro paesi europei: Hellenic Open University (coordinatore) in Grecia, Inforef in Belgio, Computer Technology Institute & Press Diophantus in Grecia, Fondazione Mondo Digitale in Italia, Dublin City University – Anty Bullying Centre in Irlanda.

9 Mag 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»